Skip to content

«Vax uccide»: nuovo blitz dei vandali

Imbrattata la panchina in via Spontini: scritte anche sui cartelli della campagna per la vaccinazione del Comune
La panchina in via Spontini
La panchina imbrattata in via Spontini

GROSSETO. Nuove scritte no vax in città. Dopo i due blitz a Villa Pizzetti e all’hub vaccinale del Madonnino, dopo che le scritte avevano imbrattato i moduli scolastici alla Cittadella, questa volta sono stati presi di mira gli arredi della città e i cartelli della campagna per la vaccinazione voluta dal Comune di Grosseto.

«Vax uccide», si legge su una panchina in via Spontini, proprio di fronte all’edicola. E ancora: «Nazisti. Vaccino uccide. Vax uccide», è stato scritto, sempre con una bomboletta rossa, sui cartelli con i volti dei testimonial della campagna, in via de Barberi, a pochi metri dalla Cittadella.

Dopo i primi blitz, la segnalazione da parte dell’Asl e da parte della Provincia, per quanto riguarda l’imbrattamento dei moduli scolastici alla Cittadella è arrivata alla Digos, che sta svolgendo le indagini per individuare i responsabili.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected