Skip to content

Castiglione, Tavarelli: «Mare al centro del progetto»

Mare significa turismo, portualità, pesca. Ma Castiglione deve mantenere l’equilibrio fra zone attrezzate e spiaggia libera

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Non puoi governare Castiglione senza tenere il mare al primo posto. Perché il mare è la principale attrattiva di Castiglione. Del resto il mare significa spiagge, nautica, portualità. Significa anche pesca. E significa prima di tutto turismo.

Le presenze al top in Toscana e in crescita costante sono lì a testimoniare quanto di buono è stato fatto per questa perla della Maremma.

Lo sa bene Fabio Tavarelli, avvocato, 55 anni, castiglionese doc. Avvocato ma anche imprenditore che ha scelto di investire su Castiglione, dove ha varie attività nelle quali lavorano decine di persone, in gran parte giovani. Si candida alle elezioni con la lista Castiglione Futura, che sostiene Elena Nappi.

E nel suo programma, oltre a una grande attenzione per il territorio, c’è lo sviluppo della risorsa “mare”.

Tavarelli, il mare e i suoi “accessori” sono beni collettivi

«Beni collettivi che devono restare tali. In questi ultimi due mandati abbiamo scritto regole per garantire la fruibilità delle spiagge a tutti, la possibilità per gli operatori di rinnovare le strutture, la natura pubblica del porto di Castiglione e della sua darsena».

Il porto è centrale. Anzi, i porti.

«Lo sappiamo bene. E come Amministrazione abbiamo approvato il piano regolatore del porto di Punta Ala e avviato il procedimento per l’approvazione di quello del porto di Castiglione».

Il valore di Castiglione, però, sta anche nel giusto mix fra strutture attrezzate e spiaggia libera.

«Se oggi ho deciso di rinnovare il mio impegno e candidarmi di nuovo è soprattutto per preservare il bene primario di Castiglione, garantendo con la mia presenza il mantenimento delle spiagge libere, uno stop a nuovi stabilimenti e anche una revisione del progetto delle barriere di fronte alle spiagge. Perché Castiglione, per restare una meta di eccellenza, ha bisogno di conservare il suo valore».

 

 

 

 

(committente Fabio Tavarelli)

Condividi

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter

Articoli correlati