Skip to content

Colpo di scena, nuovi equilibri in giunta. I nomi

Tre assessori, due le donne, alla Lega e solo due alla lista civica, con un’esterna indicata da Confartigianato. Turbanti presidente del consiglio
Antonfrancesco Vivarelli Colonna con due assessori confermati: Luca Agresti e Fabrizio Rossi, che sarà vicesindaco
Antonfrancesco Vivarelli Colonna con due assessori confermati: Luca Agresti e Fabrizio Rossi, che sarà vicesindaco

GROSSETO. Colpo di scena per la giunta di Grosseto. Cambiano gli equilibri fra le liste che hanno sostenuto Vivarelli Colonna. Se, finora, si pensava che sarebbero andati 3 assessori alla lista civica, 3 a Fratelli d’Italia, 2 alla Lega e 1 a Forza Italia, il nuovo assetto, sul quale il sindaco sta chiudendo, prevede 3 a Fratelli d’Italia, 3 alla Lega, 2 alla civica e uno a Forza Italia.

Alla lista Vivarelli Colonna sindaco, però, sarà data, a compensazione, una partecipata. E oltre a Ginanneschi il secondo assessore, una donna, sarà un esterno.

Tutto parte dall’esclusione di Cerboni

Ma andiamo con ordine. Tutto parte dall’esclusione di Giacomo Cerboni. Amareggiato, arrabbiato con il sindaco, ma anche con i suoi. A comunicargli l’esclusione non è stato il sindaco, ma il segretario Andrea Ulmi.

Giacomo Cerboni
Giacomo Cerboni

E non sfugga che, dopo il taglio, lo stesso Ulmi non abbia alzato la voce. Eppure per la Lega perdere un uomo in giunta non sarebbe cosa di poco conto. In realtà Cerboni è stato “scambiato“, passateci il termine, con due donne. E un posto in più al tavolo ovale accanto all’ufficio del sindaco. Una manovra frutto anche di correnti interne al partito di Salvini. E della Ceccardi, leader dell’altra anima del Carroccio.

Quindi la Lega, anche in base alle preferenze, dovrebbe avere in giunta Riccardo Megale (alla polizia municipale), Angela Ceri Amante (pubblica istruzione) e Sara Minozzi (sociale), un uomo e due donne.

E veniamo a Fratelli d’Italia, il partito più votato. Come tale ha chiesto tre posti in giunta e il vicesindaco che sarà Fabrizio Rossi e avrà l’urbanistica. Almeno fin quando non ci saranno le politiche e, magari, sarà tentato da un posto a Roma. Politiche che saranno nel 2023, ma sono possibili anche nel 2022 se Draghi andasse al Colle dopo Mattarella. Vedremo. Certo a quel punto cambieranno anche gli assetti in giunta.

L’altra sicura in giunta di FdI è Simona Petrucci (confermata all’ambiente). Il terzo posto dovrebbe andare a Bruno Ceccherini (economia), giunto secondo nelle preferenze dietro a Rossi. Gli era stato chiesto, come prima esperienza, di fare il presidente del consiglio, ma il partito della Meloni ha fatto quadrato.

Luca Agresti
Luca Agresti

Con Luca Agresti, primo nelle preferenze e sicuro del posto (delega alla cultura) per Forza Italia, anche a lui è stata proposta la presidenza del consiglio per recuperare in giunta Fausto Turbanti, ma pare un’operazione complicata, resta la civica Vivarelli Colonna sindaco.

 

 

 

La civica, forte di un risultato importante, aveva chiesto tre assessori. Ma si accontenterà di due, più una partecipata. Da assegnare quando le acque si saranno calmate. Magari ci vorrà un po’. Sicuro del posto è Riccardo Ginanneschi, primo nelle preferenze, (avrà i lavori pubblici) mentre per Fausto Turbanti, in qualche modo recuperato grazie all’accordo con la Lega, si apre la possibilità di fare il presidente del consiglio comunale. Ruolo che garantisce lo stesso stipendio, ma visto comunque come un ripiego.

Il secondo assessore della civica sarà una donna, un’esterna, indicata da Gianni Lamioni, visto che Viola Lamioni ha fatto sapere di non essere interessata. Dovrebbe essere Simona Rusconi, funzionaria di Confartigianato.  Avrà il bilancio. E infatti l’associazione già cerca qualcuno per sostituirla. Va detto che Gianni Lamioni  alla fine è il vero vincitore in queste elezioni, avendo piazzato un’assessora e la figlia in consiglio.

Va anche sottolineato, però, che nella lista del sindaco la componente Nuovo Millennio, con i tre in lista Ginanneschi, Minacci e Gaviano, ha preso 1275 preferenze, non un risultato di poco conto. E questo peserà.

Quindi la giunta dovrebbe essere così composta

Fratelli d’Italia

  • Fabrizio Rossi – Urbanistica
  • Bruno Ceccherini – Economia
  • Simona Petrucci – Ambiente

Lega

  • Riccardo Megale – Polizia Municipale
  • Angela Ceri Amante – Pubblica Istruzione
  • Sara Minozzi – Sociale

Vivarelli Colonna Sindaco

  • Riccardo Ginanneschi – Lavori pubblici
  • Simona Rusconi – Bilancio

Forza Italia

  • Luca Agresti – Cultura

Presidente del consiglio comunale

  • Fausto Turbanti

 

Sempre informato con Maremma Oggi – Iscriviti ai canali Telegram e YouTube

Vuoi ricevere la nostra newsletter con le notizie principali? Clicca qui e iscriviti

 

 

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati