Skip to content

Beachtennis, Rosichini-Mariotti-Gasparri campioni del mondo

Damiano Rosichini, Niccolò Gasparri e Irene Mariotti vincono il titolo Under 18 a Rio De Janeiro, battendo in finale il Brasile padrone di casa
Damiano Rosichini e Giulia Renzi si abbracciano al termine della vittoria decisiva per il titolo di campioni del mondo

GROSSETO. Grosseto sul tetto del mondo nel beach tennis. Una conferma dopo gli europei.

Il miracolo, che poi tanto miracolo non è perché sono risultati frutto del lavoro, della passione e dell’applicazione, è stato realizzato sulla sabbia di Rio De Janeiro da Damiano Rosichini, Niccolò Gasparri e Irene Mariotti che, insieme a Giulia Renzi, Elena Francesconi e Luca Andreolini hanno conquistato il titolo di campioni del mondo a squadre Under 18.

Dopo aver dominato il girone B con tre vittorie per 3-0 contro Francia, Cile e Spagna e un set perso in nove match, in semifinale hanno battuto 2-1 la Russia.

Giulia Renzi ed Elena Francesconi hanno firmato il primo punto, battendo 6-3 6-0 Arina Kosenkova e Anastasia Semenova. Luca Andreolini e Niccolò Gasparri hanno poi chiuso il conto superando 6-0 6-4 Dmitrii Pavlov e Savva Razvozov.

Tutta la grinta di Nicco Gasparri
Tutta la grinta di Nicco Gasparri

Ininfluente la sconfitta nel misto disputato a punteggio ridotto: Irene Mariotti e Damiano Rosichini hanno ceduto 4-2 4-1 ad Elizaveta Kudinova e Dmitrii Pavlov.

In finale, però, c’era il Brasile padrone di casa, non una squadra qualsiasi. E la finale è stata una vera e propria battaglia. Le due squadre si sono infatti trovate sull’1-1 dopo le prime due partite, doppio maschile e doppio femminile. E dopo la sconfitta di Renzi-Francesconi (6-0, 6-2) con Marchezini-Lourenco nel femminile ci sono voluti due long tie-break (a 10) per conquistare il titolo. Due battaglie infinite, in cui un centimetro può decidere tutto, in cui non devi mollare un attimo, in cui la concentrazione non può calare.

Prima Niccolò Gasparri e Luca Andreolini hanno vinto con il cuore  con Cariani-Mola de Oliveira (6-3, 6-7 (11-13), 10-5) portando così la squadra al misto decisivo.

Nella gara che valeva il titolo Damiano Rosichini era in coppia con la pesarese Giulia Renzi. Contro Giovanni Luz Cariani e Vitoria Cristina Marchezini si giocavano tutto in tre set, ma non hanno mollato una palla. Il primo set è andato ai nostri ragazzi (6-2), i brasiliani hanno reagito nel secondo set (6-2) e nel decisivo tie-break a 10 la vittoria è andata agli azzurri (10-7).

beachtennis, la premiazione
La premiazione

Questo il commento dell’allenatore Luca Capone, su Facebook: «Dami, Nicco e Ire, che dire… Per un motivo o per l’altro con voi o altri ragazzi mi è già capitato di commuovermi e non me ne vergogno, ma non avrei mai pensato di farlo davanti ad uno schermo, con voi dall’altra parte del mondo. Avete dato prova di grande forza, complimenti a voi e ai vostri compagni Luca Elena e Giulia e al vostro Ct Michele Folegatti perché battere il Brasile a casa propria è stata un’impresa e dovete esserne orgogliosi!! E “orgoglio” è proprio la prima parola che mi viene in mente, perché un dritto o uno smash possono andare dentro o fuori, ma il cuore e la voglia di vincere che ho visto oggi in voi sono un qualcosa che va davvero oltre e che mi ha reso davvero felice».

 

Sempre informato con Maremma Oggi – Iscriviti ai canali Telegram e YouTube

Vuoi ricevere la nostra newsletter con le notizie principali? Clicca qui e iscriviti

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati