Skip to content

Balneari, il Sib impugna la sentenza

L’annuncio del presidente nazionale Antonio Capacchione. Intanto Daniele Avvento è stato eletto presidente provinciale
Daniele Avvento con Stefania Frandi, presidente regionale Sib
Daniele Avvento con Stefania Frandi, presidente regionale Sib

GROSSETO. Daniele Avvento, di Monte Argentario, titolare della Capannuccia in Feniglia, è il nuovo presidente provinciale del Sib, il sindacato dei balneari di Confcommercio.

Daniele è stato eletto dall’assemblea al termine di una giornata nella quale non sono mancati i colpi di scena.

Dopo la relazione di Stefania Frandi, presidente regionale del sindacato e i vari interventi, fra cui quello di Adalberto Sabbatini e Simone Guerrini, come rappresentante dei balneari di Cna il primo e dell’Associazione balneari di Grosseto il secondo, c’è stato il collegamento con il presidente nazionale del Sib, Antonio Capacchione, che ha annunciato che la sentenza del Consiglio di Stato sarà impugnata in Cassazione.

«I giudici del Consiglio di Stato sono giudici ordinari e, come tali, non possono intervenire in materie che sono proprie di giudici speciali. Per questo in base all’articolo 362 del codice di procedura civile impugneremo la sentenza di fronte alla Cassazione. È evidente che c’è un conflitto fra giudice ordinario e speciale».

«Il mondo balneare ha letto con sconcerto la sentenza della Cassazione – ha spiegato la presidente regionale Stefania Frandi – gettando 30mila famiglie nella disperazione. Come sindacato di categoria ci siamo mossi subito per un compiuto esame della decisione, per capire i rimedi da interporre, dall’altro per la necessaria interlocuzione politica. Crediamo che il legislatore debba risolvere il problema, ma con norme che possano reggere e far sì che l’imprenditoria riprenda la sua corsa. Tutto il mondo economico ha bisogno di ripartire, non è possibile che ad una categoria ciò sia interdetto».

«Il sindacato non lascerà nulla di intentato – aggiunto Frandi – andremo fino all’ultimo giudice, fino alla corte dei diritti dell’uomo, perché non ci sia un esproprio di quanto decine di migliaia di famiglie italiane hanno costruito con anni di sacrifici».

Dall’incontro, al quale hanno preso parte operatori anche non associati Confcommercio, è emersa l’intenzione di fare rete, oggi più che mai, oggi affinché non sia troppo tardi.

«Ringrazio i colleghi che hanno partecipato e gli associati Confcommercio per la fiducia che mi è stata rivolta – ha detto Avvento – prometto di impegnarmi al massimo per ogni singola battaglia, a partire da adesso».

Un grande ringraziamento da parte della presidente Frandi, della direttrice Orlando e del neo presidente Avvento, è andato ad Enrico Franceschelli, presidente uscente Sib Confcommercio Grosseto, per l’encomiabile lavoro svolto.

L’INTERVENTO DI CAPACCHIONE

 

L’INTERVENTO DI STEFANIA FRANDI

 

L’INTERVENTO DI ADALBERTO SABBATINI

 

L’INTERVISTA A GIANLUCA RICCI

 


LogoLEGGI ANCHE – La sentenza del Consiglio di Stato, concessioni azzerate

LEGGI ANCHE – Marras: non può decidere un giudice


 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati