Skip to content

Veleno a urne aperte: «Aboliranno il palio»

Un vocale inviato su diverse chat di whatsapp scatena la polemica a Castiglione della Pescaia, annunciate querele
Il palio marinaro a Castiglione della Pescaia
Il palio marinaro di Castiglione della Pescaia

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Un vocale su whatsapp che ha cominciato a circolare questa mattina, domenica 3 ottobre, a urne aperte. «Fonti sicure mi hanno detto che hanno sentito la Nappi e il Farnetani parlare in ufficio – si sente – Dicevano che non finanzieranno più il palio, anzi, che lo aboliranno. Passate parola, va».

A Castiglione della Pescaia volano stracci, il giorno dell’apertura dei seggi. A raccontare l’episodio è stata Elena Nappi, candidata sindaca del paese marinaro, sulla sua pagina di Facebook.

Manifestazione storica tra le più importanti della provincia, per i castiglionesi, il palio marinaro è intoccabile. «Qualcuno cerca di turbare il silenzio dei giorni del voto facendo circolare un audio contenente informazioni fasulle in cui si dice che non finanzieremo più il Palio – scrive sul suo profilo la candidata Nappi – È tutto falso e mi dispiace che da parte di alcuni si utilizzino certi espedienti per raccogliere qualche voto in più. Di sicuro ci vedremo costretti a denunciare chi ha inciso e fatto circolare questo audio. Siamo però sicuri che i castiglionesi sapranno distinguere da soli chi davvero tiene al loro paese».

L’audio è stato inoltrato subito ai carabinieri della stazione di Castiglione della Pescaia, dove, nei prossimi giorni, verrà formalizzata la querela. Diffamazione e turbativa della campagna elettorale, i reati che potrebbero essere stati commessi da chi ha inciso e fatto girare l’audio.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati