Skip to content

Test rapidi in farmacia a Castiglione fino al 31 marzo

La giunta ha disposto di ampliare le giornate di esecuzione dei tamponi: si fanno dal lunedì al venerdì (16.30 – 19), compreso il sabato
La farmacia comunale di via Ansedonia a Castiglione

CASTIGLIONE. La giunta comunale di Castiglione della Pescaia, dopo l’entrata in vigore del decreto legge dello scorso 24 dicembre che proroga lo stato di emergenza nazionale al 31 marzo, ha deciso di continuare il servizio di somministrazione dei test antigenici rapidi per la rilevazione di antigene Sars-Cov-2, proseguendo l’esecuzione dei tamponi nei locali al primo piano della Farmacia comunale di via Ansedonia.

L’esecutivo della sindaca Nappi, dopo l’ordinanza della Regione Toscana dello scorso 29 dicembre che attesta la validità dei test antigenici rapidi per stabilire la positività, ha disposto inoltre di ampliare le giornate di esecuzione dei tamponi che saranno effettuati tutti i giorni, dal lunedì al venerdì con orario dalle 16.30 alle 19.00, compreso il sabato, quando la Farmacia comunale sarà aperta per turno.

Tamponi rapidi, quanto costano

Il prezzo di compartecipazione alla spesa per gli utenti, da versare direttamente alle casse della struttura resta immutato. Per i non residenti è di 15 euro, 10 per i residenti. Il costo per minori, 12 – 18 anni, ammonterà a 8 euro e 5 per i ragazzi castiglionesi. Nella fascia senza obbligo di vaccinazione 0 – 11 anni, la spesa sarà di 5 euro per i bambini del Comune di Castiglione della Pescaia e 15 per quelli non residenti.

«La velocità con cui il contagio si sta propagando anche sul nostro territorio – afferma la sindaca di Castiglione della Pescaia Elena Nappi – rappresenta per la sottoscritta e l’amministrazione comunale un dato di forte preoccupazione. Siamo davanti a una situazione che possiamo contribuire a far cambiare anche grazie ai nostri comportamenti, basterà, per prima cosa, non scordarsi di rispettare le tre semplici regole che tutti conosciamo: mascherine, distanziamento fisico, igiene delle mani».

«Per tutelare la nostra salute e il sistema economico – aggiunge la prima cittadina – occorre mettere al riparo la parte più fragile della comunità, non solo i malati e gli anziani, ma anche i giovani, soprattutto quelli che frequentano le scuole dell’obbligo, per i quali il Comune di Castiglione della Pescaia, al rientro dalle vacanze natalizie, ha programmato in forma volontaria nei mesi di gennaio e febbraio quattro occasioni per sottoporsi ai tamponi rapidi».

Elena Nappi
Elena Nappi

«In ognuno di noi – continua Nappi – è ferma la consapevolezza che un nuovo lockdown metterebbe in difficoltà tutto il Paese e bisogna contribuire affinché ciò non avvenga. Per quanto compete al sindaco, sto monitorando giornalmente i contagi, anche se l’elevato numero dei tamponi effettuati non più solo dagli hub pubblici e privati e dagli ospedali, ma anche dalle farmacie e dai medici di base, non permette alle centrali di tracciamento Asl Toscana sud est, che recepiscono i dati, di processare in tempo reale tutti gli esami e di caricare sul Sistema informativo di prevenzione collettiva (SISPC) la situazione. Per questo motivo oggi ci troviamo di fronte ad una discrepanza tra i dati in possesso delle amministrazioni e quelli reali».

«Purtroppo siamo nel clou della quarta ondata di pandemia – conclude la sindaca della cittadina costiera – e chiedo a tutti quanti la massima collaborazione per proteggere la nostra comunità».

Tamponi rapidi, come prenotare

Si ricorda che la prenotazione per i tamponi potrà avvenire solo telefonando al numero 0564927122 dal lunedì al venerdì con orario 9 – 12, si potrà riservare esclusivamente un solo appuntamento riferito al primo giorno utile e ci si dovrà presentare in farmacia con un documento di identità e la tessera sanitaria.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati