Skip to content

De Blasi: «Col Santa Fiora daremo il massimo»

Dopo il pareggio in coppa (2-2) col Batignano ecco la trasferta sul campo della capolista Santa Fiora
Paolo De Blasi, Atletico Grosseto
Il tecnico dell’Atletico Grosseto 2015, Marco De Blasi

di Giancarlo Mallarini

GROSSETO. Settimana densa per l’Atletico Grosseto 2015. Dopo il successo con l’Alta Maremma di domenica scorsa, è giunto il classico mercoledì di Coppa Provinciale contro il Batignano Calcio 1946. Davanti ecco la trasferta sul terreno della capolista Intercomunale Santa Fiora.

Non male per chiudere l’anno solare. La squadra di De Blasi poi entrerà in uno stato di ibernazione fino alla 15ª giornata (termine del girone di andata), vale a dire fino al 23 gennaio 2022 quando incrocerà, in trasferta, il Civitella. Per ritrovare l’erba amica, invece, dovrà attendere il 6 febbraio 2022 (2ª di ritorno) sfidando il Real Castiglione Pescaia. Tortuosi misteri di un calendario allucinante, e senza troppe carezze, per tutti.

Atletico Grosseto, pareggio in coppa

Mercoledì in coppa l’Atletico Grosseto 2015 ha pareggiato 2-2 col Batignano Calcio 1946 – Hasnaoui al 4′, Ottobrino al 23′, Schiavo al 10′ st (rig.), Obinna al 20′ st – al termine di un incontro piacevole a vedersi quanto duro da giocare per l’agonismo e la voglia di superarsi messa in campo. Due volte avanti, due volte raggiunto l’Atletico, un palo e una traversa colpiti, non ha saputo reggere l’urto di un Batignano sempre aggressivo e disposto a giocare. Risultato sostanzialmente equo.

La settimana termina con la rifinitura e la sgambatura sotto la luce artificiale. Poi tutti a tavola dove vengono offerte tronfie al pesce e cozze in quantità industriale.

Durante la cena il tecnico Paolo De Blasi risponde alle considerazioni del collega Coppi, tecnico dell’Intercomunale Santa Fiora: «Lo ringrazio delle parole spese sul mio conto e sulla mia squadra. Teniamo in alta considerazione la capolista. Scenderemo in campo senza timori facendo uso del nostro calcio, che poi è il nostro credo. Rispettiamo l’avversario ma proveremo a metterla sportivamente in difficoltà».


IL PROGRAMMA DELLA TERZA CATEGORIA


 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati