Skip to content

Terza categoria, lo Scarlino vince ma non convince

I ragazzi di Biagetti pagano i vecchi errori, l’Aldobrandesca Arcidosso batte l’Aurora Pitigliano
Scarlino e Atletico
Scarlino-Atletico

di Giancarlo Mallarini

SCARLINO CALCIO 2020: Alf. Panebianco, Fabbri (31′ Yanga), Cinci, Stefanini, Sensi, Sonnini, Masiello (46′ st Poli), Carrella, Cervero (14′ st Paradisi), Ruggiero, Cozzolino (38′ st Ale. Panebianco). A disposizione: Barbanera, Godano, Gennai, Borrelli, Boe. Allenatore: Giulio Biagetti.

ATLETICO GROSSETO 2015: Tarantino, Urru (37′ st Lavini), Mallarini (10′ st Franci), Marra, Moretti (1′ st P. Caruso), Schiavo, De Witt (10′ st S. Caruso), Chiodi, Seyf, Spuma (28′ st Elzanty), Merkoqi. A disposizione: Mattioli, Sacca, Perosi. Allenatore: Paolo De Blasi.

ARBITRO: Gennaro Marconi di Piombino.

RETI: 46′ Sonnini, 28′ st Sonnini, Schiavo (rig.).

NOTE: campo in discrete condizioni. Ammoniti Sonnini, De Witt, Lavini. Calci d’angolo 4-3. Recupero: 1′ + 3′.

SCARLINO. L’estratto della partita viene scritto alla fine, come in una centrifuga. Sono gli allenatori a metterla in moto. Biagetti: «Ci prendiamo il successo per il morale, per accendere l’entusiasmo e credere nelle nostre potenzialità. Però l’Atletico ci ha sussurrato che non siamo guariti». De Blasi: «Per l’ennesima volta abbiamo regalato la gara, per l’ennesima volta abbiamo buttato alle ortiche, per nostre distrazioni, tutto quello che riusciamo a costruire. Dopo l’ottimo primo tempo ci siamo incartati».

È la foto realistica di quanto visto sull’erba del “Beppe Poli”, il bell’impianto di Scarlino, dove i padroni di casa vincono per 2-1 dopo aver sofferto per tutti i 45′ iniziali gli avversari dell’Atletico Grosseto, che scrivono un calcio dinamico, compatto, ricco di movimento, pressing e dialoghi veloci quanto precisi. Sensi e compagni tribolano a lungo senza riuscire a prendere in mano la sfida, Chiodi e soci chiudono, ripartono con intensità, non lasciano zolle scoperte, controllano il territorio. Ma la scintilla nei pressi della porta non si accende nonostante il buon esordio di Seyf a cui difetta forma fisica e lucidità per la lunga inattività.

L‘Atletico recita bene, ma non ha l’acuto efficace, quello che porta all’applauso, all’incoronazione di tanto lavoro. Lo Scarlino esce due volte dal guscio. Nella prima colpisce la traversa, nella seconda trova il vantaggio. Al 46′ il disimpegno dell’Atletico è distratto e punito da un calcio di punizione. Palla altissima, difesa in ritardo, Sonnini devia di testa in fondo alla rete, 1-0 dal forte sapore di freddezza e cinismo per i padroni di casa, una beffa graffiante per i granata. Riposo.

Dopo un inizio avanzato, l’Atletico si abbassa. De Blasi cambia difesa e attacco con magri risultati. Al 12′ Yanga sfiora il palo dopo aver saltato i difensori, al 25′ lancio profondo per Cozzolino, palla che tocca il palo e va sl fondo. Al 28′ Sonnini raddoppia su calcio piazzato, 2-0. Lo Scarlino cala la tensione, rallenta il pallone, l’Atletico reagisce trovando il penalty al minuto 43. Trasforma Schiavo al decimo centro stagionale. Ma ormai è tardi, troppo tardi. Esulta lo Scarlino, esce a testa bassa l’Atletico.

La decima giornata

La decima d’andata parla la lingua dell’Aldobrandesca Arcidosso impeccabile nel battere l’Aurora Pitigliano (4-1) avvicinandosi così all’Intercomunale Santa Fiora capopopolo fermata dal turno di riposo. Per l’intrigato destino del girone unico di Terza categoria, 15 società poi rimaste 14 per l’abbandono del Porto Ercole, il Santa Fiora resterà immobile anche nel prossimo turno – il calendario la dava in trasferta proprio a Porto Ercole – lasciando alla seconda in classifica la possibilità di avanzare ulteriormente, Capalbio Calcio permettendo.

Dimostrando ancora una volta che a casa sua l’Orbetello Scalo è formazione affilata, ecco che in Laguna cade, con il minimo scarto, anche il Batignano Calcio 1946, che deve fermare la risalita in classifica. Torna al successo lo Scarlino Calcio 2020 nonostante i brividi avvertiti nel primo tempo dove l’Atletico Grosseto 2015 lo ha costretto a soffrire giocando un ottimo calcio. E’ proprio la consapevolezza di saper praticare un calcio geometricamente pregevole, che l’amarezza in casa Atletico è spessa come un blocco di ghiaccio al polo nord.

Il campionato regala ogni domenica sorprese e trappole. Il Braccagni piega il Civitella (1-0), Sticciano e Real Castiglione Pescaia si dividono la posta nell’unico pareggio (0-0) domenicale. Infine il Capalbio Calcio fa un boccone del Semproniano costringendolo a incassare un 1-6 decisamente  inatteso.

Tutti i risultati

Aldobrandesca Arcidosso – Aurora Pitigliano 4-1; Braccagni – Civitella 2-0; Orbetello Scalo – Batignano Calcio 1946 1-0; Scarlino Calcio 2020 – Atletico Grosseto 2015 2-1

Semproniano – Capalbio Calcio 1-6; Sticciano – Real Castiglione Pescaia 0-0; Riposavano: Intercomunale Santa Fiora e Alta Maremma

Classifica dopo 10 turni (tra parentesi le giornate giocate): Intercomunale Santa Fiora 25 (9); Aldobrandesca Arcidosso 21 (9); Orbetello Scalo 15 (8); Scarlino Calcio 2020 15 (8); Atletico Grosseto 2015 14 (10); Civitella 13 (9); Alta Maremma 13 (8); Batignano Calcio 1946 11 (9); Aurora Pitigliano 10 (7); Capalbio Calcio 10 (8); Real Castiglione Pescaia 9 (8); Braccagni 7 (8); Sticciano 3 (9) Semproniano 1 (8).

Recupero 9ª giornata (08/12/2021 ore 14:30): Aurora Pitigliano – Semproniano.

Prossimo turno 11ª giornata (12/12/2021 ore 14:30): Atletico Grosseto 2015 – Alta Maremma; Aurora Pitigliano – Sticciano; Batignano Calcio 1946 – Braccagni; Capalbio Scalo – Aldobrandesca Arcidosso; Civitella – Scarlino Scalo 2020; Real Castiglione Pescaia – Orbetello Scalo.

Riposano: Semproniano e Intercomunale Santa Fiora.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati