Skip to content

Spaccano il bancomat ma restano a bocca asciutta

Fallito il colpo a Banca Carige: i ladri hanno lavorato tutta la notte ma non sono riusciti a prendere nemmeno un euro
Il bancomat manomesso
Il bancomat danneggiato dai ladri

GROSSETO. Hanno lavorato ore senza riuscire a portare via nemmeno un euro contenuto nel bancomat della filiale di Banca Carige che si trova in piazza Europa, proprio davanti alla Procura di Grosseto. I ladri, questa volta, se ne sono dovuti andare con la coda tra le gambe.

Il tentativo di furto è stato messo a segno tra l’1.30 di lunedì 8 novembre e le 5. Due uomini, entrambi incappucciati e con i guanti, sono arrivati nel piazzale dove uno è rimasto a fare da palo, mentre l’altro si è avvicinato al bancomat.

Dopo aver aperto la porta d’ingresso e dopo aver sistemato un pezzo di legno a contrasto con il vetro per non farla chiudere, il malvivente si è messo a lavorare per tentare di aprire lo sportello. Un tentativo che però non è andato a buon fine: nell’atm è rimasto un grande buco, ma i soldi che erano nella cassa sono rimasti al sicuro.

 

L’arrivo dei due uomini, il lavoro durato ore e la loro resa, alle 5 del mattino, è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza della banca, le cui immagini sono state consegnate agli uomini della volanti che sono intervenuti appena ricevuto l’allarme.

È stata la donna delle pulizie, alle 7 di questa mattina, lunedì 8 novembre, a chiedere l’intervento degli uomini della questura e ad avvertire i vertici della banca, dopo aver trovato la porta dello sportello bancomat ancora aperta e con il palo di legno a contrasto perché non si chiudesse.

La filiale è rimasta chiusa per tutta la giornata: riaprirà regolarmente domani mattina, martedì 9 novembre. I dipendenti di Banca Carige hanno dovuto infatti contare tutti i soldi per capire se i ladri erano riusciti o meno a portare via qualcosa. Tentativo fallito, questa volta, a differenza di quanto successo durante la stessa nottata al supermercato Conad in via Scansanese.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati