Skip to content

Spacca bicchieri e picchia i poliziotti: arrestato

Gli agenti delle volanti non riuscivano a fermarlo: ha continuato a sputare e inveire contro di loro anche durante il trasferimento in questura
Una volante della polizia
Una volante della polizia

GROSSETO. Alle 21 di sera, era già completamente ubriaco e stava dando fastidio agli avventori di un bar di via Roma: per questo sono intervenuti gli uomini delle volanti, che hanno arrestato un ragazzo di 28 anni di origini romene.

Il ragazzo, che fino ad allora aveva bevuto molto, era in evidente stato d’agitazione e aveva chiari sintomi di ubriachezza. Sia all’interno del locale che fuori c’erano i segni dello stato d’agitazione del ragazzo: frammenti di vetro di bottiglia e bicchieri, scaraventati in terra dal giovane prima dell’arrivo della polizia.
Per gli operatori, il tentativo di identificare il ventottenne e farlo calmare è stato inutile: il ragazzo si è scagliato contro gli agenti, ha più volte tentato di allontanarsi, minacciando e offendendo i poliziotti fino ad arrivare a scagliarsi contro due degli agenti con sputi e calci, facendoli cadere in terra e procurandogli lesioni giudicate guaribili in tre giorni.

I quattro operatori delle volanti sono riusciti a immobilizzare il ragazzo e ad arrestarlo per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il ventottenne, durante il viaggio verso la questura, ha sferrato ripetutamente testate ai finestrini della volante, calci all’interno dell’abitacolo e sputi in direzione degli operatori. E anche in questura ha continuato ad avere comportamenti gravi e aggressivi nei confronti degli agenti.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati