Skip to content

Si barrica in casa e tenta di uccidersi

La donna aveva ingerito dei farmaci nel suo appartamento: rimasta sola dopo la separazione, è stata salvata dai carabinieri e dai vigili del fuoco
L'ingresso dei carabinieri nell'appartamento
L’ingresso dei carabinieri e dei vigili del fuoco nell’appartamento

GROSSETO. Sono arrivati i carabinieri, che avevano ricevuto la telefonata d’allarme al 112, insieme ai vigili del fuoco e alle ambulanze del 118 e hanno trovato la donna, fortunatamente cosciente, seduta sul divano di casa sua. Aveva ingerito farmaci, tanti: ha tentato di uccidersi. La donna, dopo la separazione dal marito, stava passando un periodo di grande sofferenza. Una condizione che era diventata forse ancora più disperata con l’avvicinarsi alle feste di Natale.

La donna però, dopo aver ingerito i farmaci, ha dato l’allarme: quando i carabinieri sono arrivati davanti all’appartamento, la porta era chiusa. I vigili del fuoco e i carabinieri sono saliti con la scala sul terrazzo della palazzina e hanno aperto la saracinesca della porta finestra per entrare. Una volta nell’appartamento, hanno trovato la donna seduta sul divano, ancora cosciente. È stata affidata alle cure del 118 e accompagnata al pronto soccorso del Misericordia.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati