Skip to content

Un seminario dell’Ance sul lavoro in edilizia

L’incontro è on line, il 29 ottobre alle 10.30
un cantiere edile

GROSSETO. È in programma il 29 ottobre, alle 10.30, un seminario on line organizzato dall’Associazione dei costruttori edili (Ance) Grosseto, sul tema “Congruità della manodopera in edilizia”. Rivolto alle aziende associate Ance, vede la partecipazione di consulenti del lavoro, professionisti e funzionari degli enti appaltanti della provincia di Grosseto.

«La congruità dell’incidenza della manodopera nella realizzazione dei lavori edili – spiega una nota dell’Ance – deriva dall’attuazione dell’accordo collettivo del 10 Settembre 2020, sottoscritto dalle organizzazioni dei costruttori, tra cui l’Ance, e i sindacati dei lavoratori dell’edilizia. Questo accordo si collega alla volontà delle parti sociali di garantire la regolarità operativa delle imprese, la tutela dei lavoratori per la sicurezza e l’applicazione del Contratto collettivo di lavoro, nei cantieri. Ciò a garanzia dei committenti pubblici tra cui gli enti appaltanti.

Lo specifico Decreto ministeriale avvia la verifica delle congruità dell’incidenza della manodopera nei lavori pubblici e privati, da parte delle imprese affidatarie e dei lavoratori autonomi per i cantieri avviati dal 1° novembre 2021.  Nei lavori privati, la verifica dii applica alle opere di valore complessivo pari o superiore a 70mila euro. La congruità dell’incidenza della manodopera nei cantieri edili valorizza la vigilanza dell’Ispettorato del lavoro. Centrale anche l’importanza della Cassa edile grossetana, fondata e gestita dall’Ance insieme ai sindacati dell’edilizia, poiché riceve dalle aziende iscritte le informazioni necessarie a rilasciare l’attestazione di regolarità».

All’incontro, coordinato da Mauro Carri, direttore Ance Grosseto, partecipano Federica Fedeli, direzione rapporti industriali dell’Ance, e Alessandro Galli, direttore Cassa edile grossetana. L’incontro vale per i crediti formativi per gli Ordini e i Collegi professionali.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati