Skip to content

Rissa tra genitori dopo la partita dei giovanissimi

Un brutto gesto rivolto alla tribuna ha scatenato la violenza. La società: «Condanniamo con fermezza quanto accaduto»
Il campo della Nuova Grosseto Barbanella

GROSSETO. Una partita tirata con il risultato in bilico fino al 90’. Poi il triplice fischio con la vittoria della squadra del Follonica Gavorrano per 2-1 sulla Nuova Grosseto in uno dei big match di giornata, fra due formazioni fin lì a punteggio pieno. Uscendo dal campo di Grosseto però succede l’irreparabile.

Insulti del giocatore verso la tribuna

Un giocatore del Follonica Gavorrano – si parla di ragazzini del 2007 del campionato Giovanissimi –  insulta e fa gesti scurrili verso la tribuna dove ci sono i genitori della squadra di casa. Forse un modo per scaricare la tensione accumulata nella partita. Ma i genitori non la prendono bene e aspettano il ragazzo fuori dagli spogliatoi per avere le scuse e un chiarimento.

Arrivano però anche i genitori dello stesso ragazzo e dalle parole si passa ai fatti in un amen. Agli spintoni volano anche i cazzotti e al parapiglia si aggiunge lo stesso ragazzo. Per riportare la calma passano minuti interminabili e qualcuno chiama anche le forze dell’ordine. Arriva anche un’ambulanza perché nel parapiglia uno dei genitori ha preso un bel diretto, e serve l’intervento dei medici e la corsa al pronto soccorso.

La condanna della società

«Un episodio grave che mai avremmo voluto vedere e commentare». Questa la presa di posizione della Nuova Grosseto Barbanella in merito ai fatti accaduti sabato 4 dicembre, al termine della partita valevole per il campionato provinciale Giovanissimi.

Sul campo di via Australia si era da poco conclusa la gara tra i padroni di casa e la formazione del Follonica Gavorrano, quando fuori dal rettangolo di gioco si è scatenato un parapiglia tra il pubblico: «Sono episodi che condanniamo fermamente – precisano dai vertici societari – in quanto nulla hanno a che vedere con lo sport e con i valori che quotidianamente cerchiamo di far apprendere a tutti i nostri tesserati». In tal senso dalla Nuova Grosseto Barbanella precisano che: «Nell’episodio non è stato coinvolto alcun tesserato della nostra società. Seppur colti di sorpresa dalla gravità del gesto, assolutamente inaspettato, i nostri dirigenti si sono subito attivati per calmare gli animi, in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine».

Una vicenda spiacevole, sulla quale occorre meditare: «Siamo sicuri che una società seria e professionale come quella del Follonica Gavorrano, non esiterà a prendere provvedimenti nei confronti dei responsabili dell’aggressione e dei suoi tesserati coinvolti nell’accaduto – concludono dalla Nuova Grosseto Barbanella – Al resto della vicenda penserà la giustizia ordinaria nelle opportune sedi».

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati