Skip to content

Piazze d’Europa torna a Follonica

Dall’1 al 3 ottobre Piazze d’Europa nella città del Golfo con 10 banchi: edizione green nel rispetto dell’ambiente
La passata edizione di Piazze d'Europa
Un’immagine della passata edizione di Piazze d’Europa a Follonica

FOLLONICA. Nel fine settimana dall’1 al 3 ottobre Follonica torna ad ospitare Piazze d’Europa, il mercatino enogastronomico e culturale, dedicato ai commercianti ambulanti. Un evento fortemente voluto dall’amministrazione comunale, che ha sempre creduto in questa manifestazione con il supporto di Confcommercio. Alla presentazione oltre al sindaco della città del golfo Andrea Benini, l’assessora all’Ambiente Mirjam Giorgeri e alla presidente di Confcommercio Grosseto Gabriella Orlandi e per le imprese locali Roberto Conti.

Piazze d’Europa ha già ripreso da tempo ad organizzare eventi, facendo tappa a Padova, Cervia, Piacenza e Ferrara prima di sbarcare a Follonica, dopo che lo scorso anno la manifestazione era stata annullata causa Covid-19. Nel weekend elettorale, ma non è interessata la città di Follonica, Piazze d’Europa sarà un’attrattiva importante per godersi Follonica e fare una passeggiata fra i tanti banchi, si annunciano oltre 10, sul lungo mare di via Italia, piazza a Mare e piazza 25 Aprile: l’apertura è prevista dalla mattina e per tutta la giornata fino a mezzanotte.

Gli organizzatori hanno tenuto a precisare che l’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti Covid 19: serve il Green pass e la mascherina, l’ingresso è gratuito e ci saranno anche alcune squadre che garantiranno la sorveglianza e i controlli.

Tra le novità di questa edizione, il mercatino “green” di Piazze d’Europa  sarà plastic free: saranno usati da tutti piatti e bicchieri riciclabili, ed effettuata la raccolta differenziata tramite appositi bidoni, anche per gli olii esausti. Soddisfatto il sindaco Benini: «La nona edizione di Piazze d’Europa non può essere come le altre, ma dobbiamo capire che si tratta di una ripartenza degli eventi importanti che riguardano il nostro territorio – ha detto il primo cittadino – Sempre adottando le misure necessarie per controbattere la pandemia».

La passata edizione di Piazze d'Europa
La passata edizione di Piazze d’Europa

Sulla stessa linea il presidente e la direttrice di Confcommercio: «La gente ha voglia di riprendersi gli spazi e le piazze – hanno detto Gennari e Orlando – e ovviamente chi agisce nel commercio ambulante, proponendo i grandi eventi. La situazione è ovviamente da tenere sempre sotto controllo, rispettando i protocolli del Covid-19, con un lavoro di preparazione attento, e solo in questo modo è stato possibile allestire la kermesse a Follonica con il mercato europeo della Fiva».

«Dopo 16 mesi di pausa abbiamo notato un ottimo inizio di stagione: le tappe precedenti a Follonica hanno tutte mostrato grande interesse e grande voglia di vivere da parte delle persone – osserva Giacomo Errico, presidente nazionale Fiva Confcommercio – Siamo sicuri che Follonica manterrà questa tendenza e l’accoglienza che ci ha regalato nelle precedenti otto edizioni. Abbiamo bisogno solo di una mano dal clima, al resto ci penseranno i cittadini di Follonica. Non può mancare – aggiunge – un grazie alla amministrazione comunale, ospitale come sempre». L’auspicio insomma è che Piazze d’Europa a Follonica rappresenti una sorta di rinascita: «Abbiamo patito troppi mesi di restrizioni – ha detto poi il presidente provinciale Fiva Confcommercio di Grosseto Agostino Ottaviani – e il mercato europeo, storicamente, attrae tutti, residenti e turisti. Non è solo un modo per fare affari, ma anche per tornare a respirare la vita sociale di tutti i giorni, il folklore di altri popoli. Dobbiamo difendere e valorizzare i nostri centri urbani».

L’assessore al commercio Alessandro Ricciuti, ha sottolineato: «Poter organizzare Piazze d’Europa a Follonica, grazie a Fiva – è di grande soddisfazione – ha spiegato Ricciuti – Speriamo che il pubblico dia soddisfazione alle attività che partecipano alla fiera ma anche alle tante strutture commerciali che sono sempre aperte nel comune». Infine l’assessora all’ambiente Mirjam Giorgieri: «Abbiamo ottenuto l’attestazione EcoAction rilasciata da Legambiente onlus, come evento a basso impatto ambientale, che per noi è un riconoscimento importante – ha detto Giorgieri – soprattutto per la nostra città e per i temi ambientali che portiamo avanti da sempre».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati