Skip to content

Coppa Passalacqua, minerari travolgono l’Alberese

Fuori Cacciabaudo, i bianconeri soccombono al battaglione Follonicagavorrano. Kasa scatenato
Alberese-Follonicagavorrano
Un momento del match (foto Giacomo Aprili)

ALBERESE: Cacciabaudo, Bettiol (34′ st Cardoselli), Ortis (13′ st Fantoni), Garbarini, Baneschi, Catocci (13′ st Mazzocco), Franceschi, N. Di Manno, Tamantini, Saladini (25′ st Mancini), Luciani (8′ st Pennacchi). A disposizione: Moscatelli. Allenatore: Lino Di Manno.

FOLLONICAGAVORRANO: Iole, Fioretti (19′ st Allaki), Chelli, Antonini, Martelli (25′ st Ferri), Cappellini, Gesi (1′ st Haxhini), Pagnini (30′ st Cioni), Ramazzotti (25′ st Mancinelli), Kasa, Nelli. A disposizione: Barbanera, Centrella. Allenatore: Marco Cacitti

ARBITRO: Calise (assistenti Anello e Paoli)

RETI: 9′ Ramazzotti, 31′ st Nelli, 38’st Mancinelli, 44′ st Kasa, 49′ st Kasa.

NOTE: espulso Cacciabaudo all’7′ st per fallo da ultimo uomo su Ramazzotti. Ammonito Pagnini. Calci d’angolo 5-2 per il Follonicagavorrano. Recupero: 0′ + 4′

GROSSETO. Il debutto dell’Alberese in coppa coincide con il secondo successo (0-5) del Follonicagavorrano. Pur lottando con caparbietà, tenacia e tanta volontà i ragazzi di Di Manno si sono dovuti arrendere ad un avversario superiore non solo di categoria. A complicare oltremodo la situazione è arrivato il rosso a Cacciabaudo per fallo da ultimo uomo su Ramazzotti lanciato a rete (8′ st).

Biancorossoblù inarrestabili

I biancorossoblù di Cacitti procedono a vele spiegate nella competizione (primo nel girone A con 6 punti in due gare, 10 reti fatte, zero subite) anche se a tratti collezionano delle battute a vuoto o amnesie di sistema, che ne rallentano il rendimento.Dopo 9′ Nelli trova spazio e velocità sulla destra, il cross rasoterra viene appoggiato in porta da Ramazzotti ben appostato nell’area piccola. Si ipotizzano altre marcature invece l’Alberese tiene bene il campo proponendo rapide incursioni nell’area biancorossoblù, che comunque restano al timone della gara. Al 44′ Iole è chiamato a un intervento non facile su conclusione rasoterra.

Bianconeri in 10

Nel secondo tempo i bianconeri restano in 10 (7′) sacrificando la punta Luciani per fare spazio al secondo portiere Pennacchi autore di pregevoli interventi. La gara prosegue senza scossoni, a volte anche piatta. Si arriva al 31′ e l’atmosfera cambia: il tiro di Nelli tocca il palo e si insacca, 1-2. L’Alberese si eclissa, il Follonicagavorrano ne approfitta trovando il terzo gol con il missile di Mancinelli (38′) e la doppietta di Kasa al 44′ e infine al 49′.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati