Skip to content

Parco della Maremma, numeri da record nel 2021

Le presenze sono aumentate del 30% rispetto al 2019 e quasi raddoppiate rispetto all’estate scorsa. Venturi: «Turismo verde centrale per il territorio»
Tramonto al Parco della Maremma, foto Giacomo Spinsanti
Una splendida immagine di Giacomo Spinsanti del Parco della Maremma

di Federica Rossi

GROSSETO. Il Parco regionale della Maremma, un’oasi verde di 9 mila ettari nel cuore della Toscana ha registrato un aumento del flusso di presenze pari al 30% rispetto al 2019, raddoppiato rispetto all’estate scorsa.

Lucia Venturi – presidente del Parco della Maremma – ed il direttore – Enrico Giunta – commentano con entusiasmo questo risultato eccezionale, testimoniando la ripresa del turismo straniero.

Tra i profumi delle erbe aromatiche, i richiami degli animali, ed il verde dorsale dei monti dell’Uccellina, Il Parco accoglie i suoi visitatori in un contrasto di elementi dolci e selvaggi. Questa cornice crea una sinergia tra attori pubblici e privati volta alla sostenibilità dell’economia locale.

«Numeri eccezionali – commenta Lucia Venturi – 54.075 sono le presenze sugli itinerari, con aumento pari al 27,1% per i percorsi in bicicletta e quasi un raddoppio ( + 88% ) per le escursioni in canoa.  Bene anche le due ruote: 15.497 gli accessi in bicicletta alla spiaggia di Collelungo e 53.243 le bici dirette alla spiaggia di Marina di Alberese».

Tramonto a Marina di Alberese (foto Giacomo Spinsanti)

Le soste al parcheggio di Marina di Alberese sono state pari a 121.254 nel periodo che va da aprile a novembre. «Un risultato davvero importante che ha coinvolto gli agriturismi, le guide ambientali, i noleggiatori di biciclette, i servizi di bar e ristorazione, i negozi di generi alimentari».

Il Parco della Maremma risulta in linea con i dati della recente analisi Irpet sui flussi nei primi otto mesi del 2021.

QUI LA NOTA IRPET SUL TURISMO

«Questo dimostra – aggiunge la presidente Venturi – come il nostro territorio possa vantare una grande capacità di recupero».

Turismo in Maremma è sinonimo di esperienza attiva, un magnifico connubio di colori, profumi, storia, mare e montagna. Una grande palestra outdoor e culla del buon vivere.


LogoLEGGI ANCHE – Le spiagge top della Maremma


 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati