Skip to content

La moda può diventare trainante per Grosseto

Inaugurati i corsi dell’Accademia di moda Mascagni alla presenza del sindaco  Antonfrancesco Vivarelli Colonna
Alcuni modelli cartacei ai corsi dell'Accademia di moda
Alcuni modelli cartacei ai corsi dell’Accademia di moda

di Federica Rossi

GROSSETO. Inaugurati i corsi dell’Accademia di Moda Mascagni e anche il sindaco  Antonfrancesco Vivarelli Colonna è stato presente per complimentarsi con i partecipanti. 

Siamo a Grosseto, nella sede dell’Agenzia Formativa Confcommercio Cat Ascom Maremma. Incuriosisce molto l’aula laboratorio, dove vengono effettuati anche i corsi con i banchi utilizzati dagli aspiranti orefici riportandoci alla tradizione del fare che sposa il sapere.

Sarah Mascagni, la direttrice dell’omonima Accademia, è molto soddisfatta del suo lavoro che interessa corsi da 900 ore con 300 ore di stage che si svolgono nelle aziende. La parte pratica dei corsi con laboratori di modellistica e prototipia, si svolgerà nelle sedi di via Giordania 227.

Qui altre informazioni sull’Accademia di moda.

La moda italiana ed il comparto tessile sono l’emblema dello stile e dell’eleganza del Belpaese e richiama il turismo internazionale, che può intervallare la visita ad un monumento o ad una mostra con momenti dedicati allo shopping. Il tutto è reso ancor più piacevole dal fatto che gli acquisti vengano fatti nella cornice unica e suggestiva di città e borghi con un valore storico.

Il sindaco Vivarelli Colonna con Gabriella Orlando di Ascom e Sarah Mascagni
Il sindaco Vivarelli Colonna con Gabriella Orlando di Ascom e Sarah Mascagni

Ecco che questi corsi permettono un inserimento immediato nel mondo del lavoro e la città di Grosseto può diventare un polo anche di questo settore. La manifattura di qualità integra l’offerta commerciale del pronto e propone prodotti che nascono su misura.

«Stiamo assistendo – commenta il sindaco -, al momento della ripartenza e l’amministrazione comunale ha l’intenzione di potenziare questi aspetti formativi creando una piccola città universitaria. La voglia di investire sul proprio futuro professionale è tangibile e questo ci rende orgogliosi, facciamo conoscere il territorio grossetano con percorsi di alta qualità collaborando con le aziende locali. Peraltro il lavoro mio e degli assessori è orientato a intercettare i fondi che arriveranno dal Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza)».

Un laboratorio dell'Accademia
Il laboratorio del corso di oreficeria di Confcommercio

Del resto, fanno notare all’accademia, la moda ha a che fare con le idee, con il modo in cui viviamo ed anche in tempi duri si adatta al cambiamento e crea quel linguaggio istantaneo che l’assenza del contatto umano ci ha strappato.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati