Skip to content

Minaccia l’ex marito: «Ti do fuoco»

La donna era sottoposta al divieto di non avvicinamento: sarà processata, è accusata di stalking
Il tribunale di Grosseto

MASSA MARITTIMA. Era già stata indagata, tanto che il giudice per le indagini preliminari aveva firmato un’ordinanza di custodia cautelare di divieto di avvicinamento all’ex marito. Ma la donna, una quarantasettenne di origini romene che vive a Massa Marittima, aveva deciso di non ottemperare all’ordine del giudice. Ed era tornata di nuovo a molestare l’uomo.

Mesi di tormento

La loro relazione si era chiusa da un po’ ma la donna non voleva saperne di lasciar andare l’ex marito: nonostante lui l’avesse già denunciata altre due volte e ci fossero due fascicoli aperti, entrambi nel 2019, la donna non si era rassegnata. Continuava a tormentarlo con telefonate, ad appostarsi vicino al garage dell’abitazione che avevano diviso, per offenderlo e minacciarlo. «Che ci fai qui bastardo, questa è casa mia, prima o poi ti sistemo io », gli ha detto a più riprese. E ancora, a luglio dell’anno scorso: «Adesso ti brucio, ti faccio fuori», tentando di avvicinarsi con una sigaretta accesa.

La sostituta procuratrice Valeria Lazzarini ha chiesto il rinvio a giudizio della donna: rinvio a giudizio che è stato disposto dal giudice per le indagini preliminari Sergio Compagnucci. 

La donna, difesa dall’avvocato Franco Ciullini, sarà processata: dovrà presentarsi in tribunale il 13 gennaio dell’anno prossimo davanti alla giudice Ludovica Monachesi.  È accusata di stalking e di violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected