Skip to content

Comunità europea dello sport, 8 Comuni ci credono

La Maremma Toscana Area Nord si candida per il 2023. Sport e sociale insieme. E un grande volano per il turismo
Ragazzi fanno sport nel cortile della biblioteca di Massa Marittima
Ragazzi fanno sport nel cortile della biblioteca di Massa Marittima

MASSA MARITTIMA. Otto Comuni insieme per un progetto che può dare un forte impulso al turismo sportivo in Maremma, trascinando tutto il territorio in un circuito virtuoso. Tre Comuni capofila, Follonica, Massa Marittima e Castiglione della Pescaia e cinque che si sono aggiunti credendo nel progetto: Monterotondo, Montieri, Scarlino, Gavorrano e Roccastrada. La Maremma Toscana Area Nord si candida a rappresentare l’Italia nella European Comunity of Sport 2023.

Il titolo di “Comunità europea dello sport” è un riconoscimento assegnato annualmente da Aces Europe a coloro che si contraddistinguono per progetti che seguono i principi etici dello sport. L’associazione si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, stimolando e supportando in particolare bambini, anziani e disabili. Il riconoscimento è riservato alle comunità che presentano caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita e viene assegnato ogni due anni a due comunità italiane.

I commissari Aces a Massa Marittima
I commissari Aces a Massa Marittima

ACES Europe Delegazione Italia è la delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport. La delegazione italiana è stata costituita per essere più “vicini” ai numerosi municipi italiani che si candidano ogni anno al premio per migliore Capitale (Capital), Città (City), Comune (Town), Comunità (Community), Isola (Island) e Regione (Region) Europea dello Sport e per seguire i municipi italiani premiati che concorrono anche per il Premio di Migliore Città Europea dello Sport (Best European City of Sport).

Sport come volano di nuove politiche sociali

«Grazie alla candidatura formulata dai nostri Comuni promotori – dicono dal comitato, coordinato da Stefano Ridi -, lo sport dovrà diventare il volano per lo sviluppo di nuove politiche sociali sul territorio e per il miglioramento della qualità della vita nello stesso, con un accresciuto benessere dei nostri concittadini».

«La strategia coinvolge ognuno degli otto Comuni partecipanti, nessuno escluso ed ognuno con le proprie caratteristiche e potenzialità. Una pluralità e diversità che diventa ricchezza nell’unicità della proposta. Non solo eventi sportivi legati all’agonismo e al grande nome, ma un percorso che fa essere lo sport per tutti, promuovendo questo splendido territorio. Sport come inclusione anche per i tanti turisti che ogni anno ci onorano della loro visita e che fanno ancor più belle le nostre città».

La delegazione Aces a Massa Marittima

Domenica 10 ottobre Massa Marittima ha accolto con una bella festa dello sport l’arrivo della delegazione Aces Europe, che nel fine settimana ha fatto visita ai Comuni dell’Ambito Turistico Maremma Toscana Area Nord, per verificare l’idoneità alla candidatura a “Comunità europea dello sport 2023”.

Per le vie del centro storico le associazioni sportive della Città del Balestro, mostrando le varie discipline che si praticano sul territorio, hanno dato vita ad una straordinaria parata, che ha coinvolto atleti di ogni età e ha accompagnato la delegazione Aces, per via Moncini, piazza Matteotti, corso Diaz, piazza Socci, fino al Chiostro di Sant’Agostino e alla biblioteca comunale, dove si è svolta la conferenza stampa conclusiva.

Alla giornata, che rappresenta la tappa finale della visita dei commissari Aces sul territorio, hanno partecipato i rappresentanti degli 8 Comuni dell’Ambito, tra i quali Follonica come capofila e i referenti degli enti partner. Presenti tra gli altri Leonardo Marras, assessore al Turismo della Regione Toscana, la consigliera regionale Donatella Spadi, Simone Cardullo, presidente regionale del Coni; Massimo Porciani, presidente del Comitato italiano Paralimpico- Toscana; Fabrizio Boldrini, direttore del Coeso; Massimo Favilli, vicepresidente di Unicoop Tirreno e Stefano Palmieri, campione golfista non vedente, che l’ambito ha voluto inserire come testimonial di questo importante percorso. Il sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini, ha voluto dare un suo personale contributo alla parata sportiva, calandosi (a sorpresa) dalla Torre del Candeliere.

Il sindaco si cala dalla torre
Il sindaco si cala dalla torre

«Ringrazio tutte le associazioni sportive e gli atleti per averci regalato questa bella giornata di sport – afferma Marcello Giuntini sindaco di Massa Marittima – La candidatura dell’ambito a Comunità europea dello Sport 2023 è un’opportunità straordinaria che dobbiamo saper cogliere. Gli 8 Comuni dell’Ambito hanno dimostrato su questo progetto come su tanti altri la capacità di lavorare insieme, con spirito di squadra. Questo ci ha permesso di raccontare ai commissari quello che siamo: abbiamo mostrato la ricchezza dell’offerta sportiva sul nostro territorio, senza inventare niente di nuovo ma mettendo a sistema ciò che già c’è e che funziona».

La Commissione Aces, riunitasi nella Biblioteca comunale di Massa Marittima per le ultime valutazioni, ha espresso un parere assolutamente positivo sul territorio, rimandando tuttavia ai prossimi giorni, come prevede la prassi, la comunicazione ufficiale sull’esito della candidatura.

A pranzo, infine, la sorpresa della visita alla delegazione del vescovo di Massa Marittima, Carlo Ciattini.

Il vescovo Ciattini in visita alla delegazione al Bike Garage and More

 

Sempre informato con Maremma Oggi – Iscriviti ai canali Telegram e YouTube

Vuoi ricevere la nostra newsletter con le notizie principali? Clicca qui e iscriviti

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati