Skip to content

Muore a 36 anni investito: indagato il conducente del furgone

Il giovane è stato urtato con lo specchietto da un furgone, ha fatto un volo di alcuni metri
Il punto dove il giovane è stato urtato e il corpo sotto al ponte

GROSSETO. Terribile incidente sul ponte Mussolini, intorno alle 8,20 di giovedì 16 dicembre.  Un ciclista, uno straniero di 36 anni, è stato preso da un furgone e fatto cadere di sotto. Un volo di alcuni metri che gli è stato fatale. Quando sono arrivati i soccorritori il trentaseienne era già morto

L’uomo, probabilmente un cittadino del Ghana, stava andando probabilmente al lavoro quando è stato urtato con lo specchietto di un furgone che stava viaggiando nella stessa direzione, in uscita dalla città. Dalle prime informazioni raccolte dagli uomini della polizia municipale, il 36enne potrebbe essere un dei tanti uomini che lavorano nei campi vicino alla città. Probabilmente questa mattina stava andando al lavoro. 

Investito da un furgone mentre pedalava

Erano in due, a bordo di un furgone noleggiato, e stavano viaggiando anche loro verso l’uscita di Grosseto: lo specchietto del mezzo avrebbe urtato il trentaseienne che era in sella alla sua mountain bike, facendolo cadere oltre il parapetto.

La bicicletta dello straniero - maremmaoggi.net
La bicicletta dello straniero – maremmaoggi.net

Sono stati loro a dare l’allarme. I soccorsi sono stati immediati. È arrivato Pegaso, ma per il ciclista non c’è stato niente da fare. Il trentaseienne era morto, pratiamente sul colpo, dopo un volo di almeno dieci metri

PEGASO DECOLLA DALL’ARGINE

Il magistrato di turno ha disposto il sequestro del furgone e della bicicletta e venerdì 17 dicembre, all’obitorio dell’ospedale Misericordia di Grosseto, verrà effettuata la ricognizione cadaverica sulla salma del trentaseienne. Solo allora l’identificazione dell’uomo potrà avvenire con certezza. Probabilmente il 36enne abitava al Poggio di Roselle, ma a Grosseto non aveva famiglia.

Il furgone che ha investito il ciclista - maremmaoggi.net

Il furgone che ha investito il ciclista – maremmaoggi.net

Il conducente del furgone è stato indagato per omicidio colposo ed è assistito dall’avvocata Elisabetta Calabria. L’uomo, probabilmente, quando è arrivato sul ponte Mussolini non ha visto il ciclista che viaggiava nella sua stessa direzione. La mattina alle 8 il sole è basso di fronte alla direzione di marcia. È possibile che il conducente del furgone sia rimasto abbagliato e non abbia visto il trentaseienne. 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati