Skip to content

Imprenditore agricolo trovato con 104 piante di marijuana

Il titolare dell’azienda agricola e un dipendente sono stati denunciati dalla guardia di finanza: sequestrati 50 grammi d’erba e un bilancino
I finanzieri nella serra con la marijuana
I finanzieri nella serra con la marijuana

GROSSETO. Una piantagione di marijuana fatta crescere in una serra alle porte di Orbetello. È la scoperta fatta dagli uomini della guardia di finanza della tenenza di Orbetello, coordinati dal capitano Andrea Zangaro durante un normale controllo sul rilascio della documentazione fiscale nei confronti di un’impresa agricola del luogo. Il titolare dell’attività, un quarantenne di Orbetello, ha cominciato a tentennare di fronte alle domande delle fiamme gialle: domande sulla sua attività agricola e su quali  fossero appunto i suoi prodotti e le sue colture.

I militari hanno deciso quindi di farsi un giro all’interno dell’azienda agricola, ispezionando tutti i locali: è qui che, in una serra, con non poco stupore, hanno scoperto nascoste e “mimetizzate” tra la vegetazione e altre colture, ben 104 piante di cannabis, molte delle quali già con le infiorescenze e pronte per essere raccolte.

I finanzieri hanno quindi perquisito tutti i locali aziendali e anche l’abitazione dell’imprenditore.  In totale sono stati trovati e sequestrati altri 50 grammi di marijuana, un bilancino e sette macinini per la triturazione ancora sporchi di residui di sostanza stupefacente. È stato trovato anche un intero impianto per la coltivazione della marijuana, composto da tubi di areazione, sistemi di irrigazione idroponica, ventilatori, timer e contenitori per terriccio.

I finanzieri nella serra
I finanzieri nella serra

Tutto il materiale è stato sequestrato e il titolare insieme a un dipendente, che di fatto lavorava nella serra, sono stati denunciati per violazione del Testo Unico sugli stupefacenti.

Le analisi tecniche effettuate sui campioni sequestrati, il quantitativo di THC è risultato essere svariate volte superiore ai limiti di legge previsti per le coltivazioni legali di cannabis sativa: proprio per questo le piante sono state estirpate.

Dall’inizio dell’anno sono 40 le persone denunciate dai finanzieri maremmani, con 4 arresti (tutti sempre convalidati) e il sequestro di complessivo di oltre 40 chili di varie sostanze stupefacenti.

IL VIDEO NELLA SERRA

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati