Skip to content

Il cacio del Fiorino conquista l’Oscar

I pecorini del caseificio maremmano vanno alla grande: quattro formaggi sul tetto del mondo
Il Cacio di Caterina
Il Cacio di Caterina ha conquistato tre stelle

ROCCALBEGNA. Continua il momento d’oro de Il Fiorino che fa il pieno di riconoscimenti anche al Great Taste Awards, l’evento internazionale della storica organizzazione inglese Guild of Fine Food riservato ai migliori prodotti food e beverage del mondo. In quelli che potrebbero essere considerati gli ”Oscar” dei formaggi l’azienda maremmana guidata da Angela Fiorini e Simone Sargentoni ha conquistato 9 stelle: tre per il Cacio di Caterina, due per la Riserva del Fondatore, due per il Cacio di Afrodite, una per il Fior di Cardo, una per il Cacio di Venere.

Il Premio

A selezionare cibi e bevande provenienti da tutto il mondo è una giuria di oltre 500 esperti, composta da chef, acquirenti, giornalisti, rivenditori. I lavori della giuria si svolgono per un periodo di 60 giorni durante i quali ogni prodotto viene degustato alla cieca. L’edizione 2021 ha visto oltre 10 mila prodotti tra food e drink. Di questi solo l’1,6 per cento, poco più di 200, hanno ottenuto tre stelle. Il Cacio di Caterina ha ottenuto il massimo risultato e la Riserva si conferma al top dei formaggi mondiali, ma anche le stelle del Cacio di Venere, di Afrodite e del Fior di Cardo hanno un grande valore, sia perché sono pecorini da poco lanciati sul mercato, sia perché in media, solo un prodotto su quattro riesce a ottenere l’ambito bollino di qualità del Great Taste. «La qualità della materia prima, latte altamente selezionato proveniente solo dai pascoli della Maremma, il lavoro di squadra e l’unicità della lavorazione – sottolinea Angela Fiorini – hanno fatto ancora una volta la differenza, convincendo la giuria a premiare Il Fiorino con i sigilli di eccellenza internazionale, quali sono le stelle assegnate dalla Guild of Fine Food».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati