Skip to content

In centro storico arriva il festival medievale

Organizzato da Grossetofiere e Artex il festival dal 17 al 19 dicembre animerà le vie più suggestive all’interno delle mure medicee
La presentazione di Grossetum

GROSSETO. Il centro storico di Grosseto torna ad abbracciare le sue origini medievali grazie a “Grossetum – Storia, cultura e gusto della Maremma”, il festival che dal 17 al 19 dicembre animerà le vie più suggestive all’interno delle mure medicee della città.

L’evento, organizzato da Grossetofiere con il Comune di Grosseto in collaborazione con Artex – centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana, vuole valorizzare l’immenso patrimonio storico che impreziosisce la nostra città, con spettacoli, saltimbanchi, in grado di trasportare cittadini e turisti nelle atmosfere di un passato fatto di mistero, di cultura e di bellezza.

L’evento si svilupperà tra le piazze Baccarini, Indipendenza e San Francesco che saranno animate nelle tre giornate della manifestazione da eventi rievocativi della storia medievale della città di Grosseto.

Una portale d’ingresso sarà posto tra via Cairoli e corso Carducci: una volta entrati la modernità scompare per lasciare spazio alla storia.

Piazza San Francesco sarà interamente dedicata  alle eccellenze enogastronomiche, di artigianato locale e alle tradizioni,  con gazebo che ospiteranno aziende agro-alimentari e di manifattura con un richiamo agli antichi mestieri.

Per i più piccoli  ma non solo il grande gazebo dei falconieri del Re, ospiterà rapaci di ogni genere che saranno i protagonisti di magnifici spettacoli in volo libero dove il pubblico sarà invitato a partecipare direttamente.

Tre giorni di spettacoli nel centro storico

Il programma prevede per i tre giorni della rassegna  spettacoli e dimostrazioni, momenti ludico-didattico, giullari, saltimbanchi, giocolieri e mangiafuoco, coreografie e giochi di luce.

«Siamo decisamente fieri di ospitare in città un evento di così grande importanza per le tradizioni locali, che onora il nostro passato e celebra i nostri antenati – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alle Attività produttive, Bruno Ceccherini -. Andiamo così ad animare ulteriormente il centro storico, già addobbato per le festività natalizie, valorizzandone gli elementi storici principali. Oltre alla storia, abbiamo voluto dare un ulteriore impulso al tessuto commerciale del centro: qui protagoniste saranno le eccellenze dell’agroalimentare e dell’artigianato artistico che verranno messe in mostra in una modalità inedita e speciale».

«Non appena il Comune di Grosseto ci ha chiamato – commenta il presidente di Grossetofiere Andrea Masini -, abbiamo risposto prontamente, mettendo in campo tutte le nostre professionalità, Grossetofiere fu appositamente costituita  per organizzare eventi su tutto il territorio e  nonostante la ristrettezza dei tempi, grazie anche alla collaborazione con Artex riusciremo come sempre a fornire un servizio di primo livello».

«Siamo felici di poter collaborare a questo evento che valorizza la città di Grosseto – commenta Giovanni Lamioni, presidente di Artex – pensiamo che questa iniziativa sia un punto di partenza importante per costruire una nuova immagine della città e del suo territorio, che valorizzi – accanto alle sue ben note eccellenze enogastronomiche e artigianali – la sua storia, la sua cultura, il suo patrimonio artistico, accrescendone quindi l’attrattività, verso i turisti ma anche verso gli abitanti».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati