Skip to content

A Grosseto, una seduta vaccinale riservata agli stranieri

Domenica 26 settembre, alla caserma del Savoia Cavalleria, a Grosseto, dalle 14.30 alle 19.30. L’accesso è diretto o su prenotazione
La tenda per le vaccinazioni alla caserma Savoia Cavalleria, a Grosseto
La tenda per le vaccinazioni alla caserma Savoia Cavalleria, a Grosseto

GROSSETO. Domenica 26 settembre, la Asl Toscana sudest dedica un’intera giornata alla vaccinazione dei cittadini stranieri, al centro vaccinale del Savoia Cavalleria a Grosseto, dalle 14.30 alle 19.30. L’accesso è diretto o su prenotazione.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra Azienda sanitaria, Prefettura, Questura, Coeso – Società della Salute, che ha contattato direttamente i referenti del Tavolo immigrazione e coinvolto il servizio dello sportello Info-immigrati, poi le associazioni e le cooperative che gestiscono l’accoglienza, le comunità di riferimento delle varie etnie e nazionalità, i medici e i pediatri di famiglia che già da alcuni giorni hanno avviato una rete capillare di informazione per raggiungere quanti più stranieri possibile, promuovendo la corretta e comprensione del percorso vaccinale e l’importanza di immunizzarsi.

Per superare le difficoltà, legate prevalentemente alla lingua e alla scarsa conoscenza delle procedure amministrative, domenica saranno presenti al centro vaccinale quattro mediatori linguistico-culturali di Oxfam Italia (nell’ambito del progetto europeo ICare), che parlano inglese, francese, arabo, albanese, urdu, macedone, bangla e hindi. Saranno, inoltre disponibili i moduli per l’anamnesigià stampati in otto lingue per chi non ha avuto modo di scaricarli dal sito della Asl

I documenti da presentare e le modalità per l’eventuale prenotazione

Ecco i documenti che i cittadini stranieri devono esibire al momento dell’arrivo al centro vaccinale:

  • un documento di riconoscimento
  • la tessera sanitaria

Chi non ha la tessera sanitaria, in alternativa può presentare

  • il certificato Stp (Straniero temporaneamente presente)
  • Eni (Europeo non iscritto).

Chi non ha questi certificati può presentarsi con il  documento di riconoscimento, ma in questo caso è preferibile la prenotazione.

Per prenotare, telefonare al numero verde 800432525 (dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20) o ai numeri speciali a quali rispondono mediatori in lingua:

  • 3890917542 per inglese, urdu, hindi (dal lunedì al sabato, dalle 15.30 alle 17.30)
  • 3802183601 lingua bangla (dal lunedì al sabato, dalle 15.30 alle 17.30)
  • 327 1973237 francese, arabo (solo il lunedì e il giovedì, dalle 15.30 alle 17.30).

Ulteriori informazioni per i cittadini stranieri, sul sito della Asl Toscana sudest.

Tanti stranieri in Maremma, ma bassa percentuale di vaccinazione

La percentuale di cittadini stranieri vaccinati, in provincia di Grosseto, è poco più della metà rispetto ai residenti italiani: il 56,7 per cento, contro l’82 per cento. Considerando che molti di loro sono migranti e che in tanti  vivono nei centri di accoglienza è fondamentale raggiungerne il più possibile.

«Per questo diamo molta importanza  al coinvolgimento di tutte le comunità straniere che si trovano nei nostri territori di riferimento – spiega il direttore generale della Asl Sudest, Antonio D’Urso – e che scontano un numero ancora alto di non vaccinati. Questo per i motivi più svariati, tra cui le barriere di lingua.  Iniziative come questa, nata con la collaborazione di soggetti istituzionali e operatori specializzati, ci consentirà di raggiungerle più facilmente».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati