Skip to content

Donazione di sangue, venti carabinieri al Misericordia

L’iniziativa, nata grazie alla collaborazione dell’Avis, è destinata a coinvolgere anche i familiari dei militari
Un carabiniere durante la donazione
Un carabiniere durante la donazione

GROSSETO. Sono circa 20 i carabinieri che per primi hanno aderito all’iniziativa nata grazie alla collaborazione con l’Avis per raccogliere adesioni di nuovi donatori. L’Arma in questo caso ha risposto con i primi venti militari, che nella giornata di sabato 20 novembre e oggi, lunedì 22 novembre,  si sono presentati all’ospedale Misericordia di Grosseto, per avviare le pratiche necessarie alla donazione di sangue.

L’iniziativa dell’Arma e dell’Avis

Una buona parte ha già donato, mentre altri hanno firmato per assicurare il loro impegno, prendendo appuntamento per le prossime settimane. Un gesto concreto, di spontanea generosità e di alto valore civico, che assume per l’Arma un particolare significato, essendo l’iniziativa stata sviluppata nei giorni a cavallo della ricorrenza della Virgo Fidelis, patrona dei carabinieri.

La collaborazione andrà avanti, in quanto i donatori neo iscritti, proseguiranno a dare il loro contributo, diffondendo parallelamente l’iniziativa tra colleghi e familiari. Il circuito di adesioni è quindi destinato a crescere ed espandersi, a beneficio delle strutture sanitarie e in particolare delle persone che ne hanno bisogno.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati