Skip to content

Decine di sacchi di rifiuti in fondo al mare – Fotogallery

Successo per l’iniziativa “A…mare il mare” organizzata a Follonica: i sub ripuliscono i fondali davanti al Golfo
I sub con il materiale recuperato
Il materiale recuperato dai sub

FOLLONICA. Decine di nasse, sacchi ricolmi di rifiuti, qualche pneumatico. È il bilancio di “A…mare il mare”, la manifestazione che si è svolta questa mattina, sabato 2 ottobre, al Circolo nautico Cala Violina di Follonica, dove si sono dati appuntamento i sub della Lega navale italiana di Follonica insieme ai colleghi di altre associazioni subacquee della Toscana.  Contemporaneamente, sono arrivate sulla spiaggia tre classi del liceo scientifico di Follonica accompagnati dai loro insegnanti per pulire la spiaggia, dal centro di Follonica fino al pontile di Scarlino.

I sub hanno scandagliato i fondali da sotto costa fino ai 15/20 metri di fondale e hanno recuperato materiale abbandonato: attrezzi da pesca come nasse, tramagli, palamiti, oggetti in plastica come bottiglie, sacchetti, mascherine chirurgiche,  copertoni d’auto e pezzi di imbarcazioni. 

Il gruppo dello Scarlino Diving Center ha provveduto alla pulizia di un relitto coperto da reti, tramagli e sacchi di scabiche mentre il servizio di recupero di materiale ingombrante è stato facilitato dalla presenza di imbarcazioni di pescatori professionisti che hanno collaborato con i loro salpareti.

Sulla spiaggia i ragazzi muniti di guanti, retini e tanta buona volontà hanno provveduto a vagliare chilometri di spiaggia raccogliendo rifiuti abbandonati durante tutta l’estate da bagnanti poco rispettosi dell’ambiente. Si è riempita una tinozza di cicche di sigarette, cannucce per bibite, mascherine abbandonate, bottigliette di vetro e plastica, ombrelloni e sedie di plastica rotte e bicchieri di plastica.

Alla manifestazione ha partecipato anche il sindaco di Follonica Andrea Benini, la Vab, la Croce Rossa Italiana, che si sono espressi positivamente elogiando l’operato degli organizzatori.

Grande è stata la presenza degli abitanti del golfo, da sempre sensibili al tema, e dei giovani del gruppo Break The Distance sempre attivi in questo settore.

A conclusione della mattinata ecologica il Circolo Nautico Cala Violina ha allestito e offerto un rinfresco mentre Sei Toscana, con un camion appositamente attrezzato, ha ritirato il materiale raccolto. Viva soddisfazione è stata espressa dai dirigenti e dagli operatori della Lega Navale Italiana di Follonica per l’ottima riuscita della manifestazione che ha voluto essere un messaggio per i giovani che vorranno prendersi a cuore l’ambiente in cui dovranno vivere per il prossimo futuro.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati