Skip to content

Super green pass: da lunedì controlli potenziati

Il prefetto di Grosseto ha adottato il piano per le verifiche del documento, in vista dell’entrata in vigore del decreto, lunedì 6. Autolinee toscane mette in campo 80 controllori in più
Un green pass sul telefono

GROSSETO. Da lunedì 6 dicembre entrano in vigore il super green pass e le nuove disposizioni sull’ingresso nelle strutture pubbliche. A Grosseto le forze dell’ordine si organizzano, intensificando i controlli, con il piano appena adottato dalla prefetta di Grosseto, Paola Berardino.

Il decreto, infatti, ha esteso gli ambiti di applicazione del green pass “base” anche per alberghi e strutture ricettive, spogliatoi, trasporto locale, regionale, interregionale, e ha introdotto il “rafforzato” per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche.

Il piano della prefettura è stato condiviso dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, nonché in un successivo incontro con i sindaci. A loro, peraltro, la prefetta ha dato anche la possibilità di adottare eventuali provvedimenti che, quali autorità sanitarie locali, ritengano necessari al contenimento della diffusione del virus.

La prefetta ha incontrato anche le associazioni di categoria che hanno assicurato il proprio sostegno alle iniziative concordate.

Cosa prevede il piano

Il documento prevede l’impiego coordinato delle forze di polizia e il coinvolgimento delle polizie locali per le verifiche a campione, in particolare per esercizi pubblici, cinema, teatri, palestre, piscine, centri benessere, stadi, palazzetti dello sport, fiere, sagre, mostre, impianti sciistici.

Alto il livello di guardia anche nei trasporti, dove le verifiche saranno effettuati in collaborazione con le aziende di gestione, privilegiando le linee più frequentate e negli orari di maggiore afflusso. Invariati i controlli sul territorio e quelli già programmati nei fine settimana nei luoghi della movida, con un rafforzamento durante le feste di Natale. Le forze dell’ordine dovranno informare il prefetto sull’andamento dei controlli e sulle sanzioni, con un report quotidiano.

«L’osservanza delle nuove disposizioni – ha dichiarato il prefetto Berardino – per il contenimento della pandemia sono la chiave per garantire la tutela della salute pubblica e per non vanificare gli sforzi già compiuti, scongiurando così il ripristino delle misure più restrittive misure. Auspico la massima collaborazione e senso di responsabilità già evidenziato dalla comunità di questa provincia, e ringrazio nuovamente sindaci, forze dell’ordine, personale sanitario e chi, a vario titolo, è impegnato quotidianamente a garantire la sicurezza dei cittadini in questo delicato periodo».

Sui mezzi di Autolinee Toscane 80 controllori in più

Anche Autolinee Toscane si organizza per i controlli sul green pass, necessario (il “base”) da lunedì 6 dicembre, giova ricordarlo, anche per utilizzare i mezzi pubblici, urbani ed extraurbani. Autolinee Toscane, come richiesto dalle prefetture, per supportare il lavoro delle forze dell’ordine, metterà in campo in tutta la regione 80 controllori in più che, oltre a verificare il biglietto, chiederanno anche di vedere il green pass.

L’assenza o il rifiuto a esibirlo non consente l’accesso ai mezzi e comporterà l’eventuale richiesta di intervento delle forze dell’ordine, che potranno applicare una sanzione da 400 a mille euro.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati