Skip to content

Un brutto Grosseto s’arrende anche al Cesena (0-1)

Con la seconda sconfitta di fila il Grifone precipita al penultimo posto
Mister Lamberto Magrini
Lamberto Magrini, mister biancorosso

GROSSETO-CESENA 0-1

GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Raimo (dal 34’ s.t. Biancon), Siniega, Ciolli, Verduci (dall’8’ s.t. Semeraro); Fratini (dall’8’ s.t. Moscati), Vrdoljak, Serena; Cretella; Dell’Agnello (dal 34’ s,t, Scaffidi), De Silvestro (dal 29’ s.t. Marigosu). (Fallani, Piccoli, Salvi, Ghisolfi, Artioli). All. Magrini.

CESENA (4-3-3): Nardi; Munari (dal 27’ s.t. Nannelli), Pogliano, Ciofi, Favale (dal 16’ s.t. Rigoni); Berti (dal 27’ s.t. Brambilla,Steffè, Ardizzone; Caturano (dal 39’ s.t. Shpendi), Bortolussi, Perini (dal 27’ s,t, Ilari). (Benedettini, Fabbri,   Mulè, Yabre, Town, Missiroli). All. Viali.

ARBITRO: Gemelli di Messina.

RETI: Bortolussi al 34’ p.t.

NOTE: paganti 458, abbonati 820, incasso n.c. Ammoniti Ciolli, Favale, Vrdoljak. Angoli 3-4, Rec.1’+6.

Il Grosseto cede i tre punti al Cesena al termine di una delle più brutte partite della stagione, che si è chiusa addirittura con un silenzio stampa della società, con l’obiettivo di ridare la necessaria tranquillità all’ambiente.

Mister Magrini nel corso della gara ha cambiato quattro trequartisti per trovare il giocatore che rifornisse le punte, ma alla resa dei conti tutti gli esperimenti (a cominciare da Cretella, schierato dal 1’) sono andati a vuoto. Il Grifone, alla seconda sconfitta consecutiva (la prima in casa) rimane così al penultimo della classifica, in attesa di ritrovare bel gioco e punti.

Per i primi venti minuti è il Cesena ad avere il pallino del gioco, anche se Barosi non viene mai chiamato in causa. I tentativi di Munari (3’) e di Perini (15’) finiscono a lato, il secondo per una deviazione in angolo.

Il Grifone si fa vedere per la prima volta al 22’ cross dalla sinistra di De Silvestro, Siniega anticipa tutti, ma la palla finisce fuori. Al 31’ Fratini prova, ma il tiro debole va a lato. 

Al 34’ il Cesena passa in vantaggio: il cross di Favale, sporcato dalla difesa, giunge nei piedi di Bortolussi che elude la marcatura di Ciolli e Siniega e con una girata mette in fondo al sacco.

Al 40’ è ancora Bortolussi ad andare vicino al raddoppio, ma Barosi si salva con i piedi. Al 43’ Fratini ruba palla e serve De Silvestro, il cui tiro viene ribattuto dalla difesa. Al 9’ della ripresa batti e ribatti in area della difesa ospite, che riesce ad allontanare. Al 19’ Cretella raccoglie di testa un cross dalla sinistra ma il tiro è troppo debole.

Qualche istante dopo arriva la prima grande occasione per il Grifone, con Moscati che riceve palla alla trequarti e lascia partire un tiro che esce di un soffio alla destra di Nardi. Al 22’è Ardizzone a provare un tiro da lontano che finisce sopra la testa di Barosi.

La girandola delle sostituzioni non riesce a cambiare l’inerzia della gara con il Grosseto impalpabile che non riesce a pungere. Al 40’ bel cross dalla destra di Biancon, ma Scaffidi non arriva sulla palla. 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati