Skip to content

Dagli Amici del Cuore un ecografo per cardiologia

L’associazione, sia con donazioni, sia con il 5×1000, raccoglie ogni anno somme che utilizza per dotare l’ospedale di nuove attrezzature
Luca Pantani e Gianluca Ancarani con lo striscione degli Amici del Cuore - maremmaoggi.net
Luca Pantani e Gianluca Ancarani con lo striscione degli Amici del Cuore

GROSSETO. Gli Amici del Cuore sono un’associazione onlus, nata per fare del bene. E, in qualche modo, per ringraziare l’ospedale di Grosseto che, per i componenti dell’associazione stessa, ha fatto davvero molto. Riunisce infatti una serie di amici che, in momenti diversi, hanno avuto bisogno della grandissima professionalità dell’ospedale, e in particolare della cardiologia, per problemi di salute. Ora stanno bene, per fortuna, ma non si sono certo dimenticati di chi ha salvato loro la vita.

Amici del cuore, un’associazione che fa beneficenza

Così l’associazione, sia con donazioni, sia con il 5×1000, raccoglie ogni anno somme che utilizza per dotare l’ospedale di nuove attrezzature. «Il nostro è un gesto di riconoscenza – dice il presidente, Luca Pantani – ma anche di sensibilizzazione. Occorre avere cura del proprio cuore e occorre dare una mano a chi, ogni giorno, lavora per la salute di tutti. La nostra associazione è una onlus che utilizza fino all’ultimo euro per acquistare tecnologia per l’ospedale. Questa volta abbiamo scelto un ecografo portatile, dal costo di oltre 13mila euro».

L'ecografo acquistato dagli Amici del Cuore - maremmaoggi.net
L’ecografo acquistato dagli Amici del Cuore – maremmaoggi.net

La cifra esatta è 13420 euro. Qui sotto la fattura di acquisto.

Questo l’organigramma degli Amici del Cuore. E il codice fiscale per il 5×1000.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati