Skip to content

Ambra si racconta al presidente Mattarella

La campionessa dei cento metri a Tokyo rivendica il ruolo degli atleti: «Lo sport paraolimpico deve essere riconosciuto e deve avere visibilità»
Ambra Sabatini durante l'intervento davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Ambra Sabatini durante il suo intervento davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella

PORTO ERCOLE. Un medico, un’infermiera di famiglia, un chimico che si occupa del riciclo della plastica e un’atleta medaglia d’oro alla parolimpiadi di Tokyo 2021. Quattro modelli positivi di cittadinanza attiva. Quattro giovani che oggi, lunedì 18 ottobre, si sono raccontati al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenuto alla Villa del Gombo nella tenuta di San Rossore a Pisa, all’iniziativa “Siete Presente” che la Regione Toscana ha organizzato, chiamando i giovani a dare un contributo diretto all’elaborazione delle politiche culturali del futuro.

Davanti a Mattarella, seduto in una platea dove giovani e autorità si mischiano, per più di venti file e duecento posti sotto la tensostruttura dell’Arena allestita di fianco alla villa del Gombo, interviene Ambra Sabatini, l’atleta paralimpica di Porto Ercole, 19 anni medaglia d’oro sui cento metri alle olimpiadi paraolimpiche in un podio tutto azzurro. Due anni fa Ambra perse la gamba sinistra dopo un incidente in scooter. L’atletica era già la sua passione: quel giorno le cambiò la vita, ma a continuato a credere. Un esempio di determinazione e coraggio. «Io sono un’atleta a tutti gli effetti e come tale vorrei essere riconosciuta – rivendica – Il mio obiettivo è far sì che lo sport paralimpico ottenga la giusta visibilità, attenzione ed importanza.  Per realizzare i propri sogni è fondamentale sapersi rialzare ogni volta che si cade – conclude – Non è semplice, ma nemmeno impossibile». Un insegnamento che non vale solo per lo sport.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati