Skip to content

Alla presidente Unvs Rita Gozzi il 7° memorial Cavini

La famiglia dell’ex presidente della Pugilistica ha premiato una grande donna di sport
Da sinistra Fabrizio Rossi, Rita Gozzi, Rosanna Conti Cavini, Monia Cavini, Fabrizio Corsini, Desirée Corsini, Elisabetta Teodosio

GROSSETO.  La Pugilistica Grossetana ha fatto un’eccezione: il memorial Umberto Cavini, arrivato alla settima edizione, non è stato assegnato ad un pugile, ma ad una dirigente sportiva, Rita Gozzi, presidente da tre mandari dell’Unione Veterani Sportivi “Umberto Ciabatti” di Grosseto.  «Abbiamo deciso di assegnarlo a una di famiglia, una grande donna di sport, da sempre vicina all’organizzazione pugilistica, alla nostra famiglia», ha detto Monia Cavini, figlia del presidente della Pugilistica scomparso nel 2015 e manager di pugilato.

Parole condivise anche dal vicesindaco Fabrizio Rossi («Si sono incontrate due eccellenze sportive cittadini, da una parte Rosanna Conti Cavini e dall’altra Rita Gozzi) e la delegata provinciale del Coni Elisabetta Teodosio («Il premio va ad una grande donna di sport, che era già stata premiata di recente dal Comitato olimpico»).

Rita Gozzi, sono emozionata

«Non nascondo di essere emozionata – ha detto Rita Gozzi, dopo aver ricevuto il riconoscimento – perché so con quanto affetto – sottolinea  Rita Gozzi – la famiglia Cavini mi ha assegnato questo ambito riconoscimento. Quando mancò Umberto, ormai quasi sette anni fa, in una riunione dei Veterani Sportivi, che ormai presiedo da quasi quindici anni, proposi anche al consiglio di inserire nei nostri premi annuali un premio a discrezione della famiglia da dedicare all’ex presidente della Pugilistica».

«Per me è un grande onore ricevere questo premio – prosegue – perché ormai conosco Rosanna da mezzo secolo, eravamo anche a scuola insieme e ci siamo ritrovate nel mondo dello sport: lei nella boxe, io giudice arbitro nel pattinaggio, un ruolo che ancora svolgo con la passione di quando iniziai». Rita Gozzi succede al pugile Giannetti che lo vinse nel 2020 durante la riunione intitolata all’indimenticato presidente della Pugilistica Grosseto e braccio destro della moglie Rosanna.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati