Skip to content

Aggrediscono un vigilante con le statuine del presepe

Vandali scatenati in centro: l’addetto alla sicurezza ha cercato di fermarli, loro lo hanno colpito. Il sindaco: «Chi ha visto qualcosa parli», indaga la polizia
Una delle statuine spaccate a Grosseto www.maremmaoggi.net
Una delle statuine del presepe spaccate

GROSSETO. Vandali scatenati durante la notte tra sabato 11 e domenica 12 dicembre in centro. Una decina di ragazzi, alle tre di domenica 12 dicembre, si sono accaniti sulle statuine del presepe realizzato dalla Pro loco di Batignano sotto all’albero di Natale di piazza Duomo. Ma non solo: quando il vigilante che stava facendo il servizio notturno di controllo dei mercatini è intervenuto per fermarli, è scattata l’aggressione: i ragazzini lo hanno colpito con i pezzi delle statue del presepe alle quali era stata staccata la testa, lasciata poi per terra.

Il sindaco: «Meritano una sberla»

Il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, appena saputo dell’accaduto, si è precipitato in piazza Duomo. Ha ripreso le chiazze di sangue rimaste per terra e lo scempio sotto all’albero di Natale.  In contemporanea è stato anche avvertito il presidente della Pro loco di Batignano, che aveva realizzato il presepe per il Comune di Grosseto.

Il vigilante per fortuna non è rimasto gravemente ferito ed è riuscito a dare l’allarme al 112. La polizia è arrivata immediatamente e già durante la notte sarebbero stati identificati alcuni giovani che erano vicini alla piazza. Ora sono in corso le indagini per stabilire se siano stati loro o meno ad aggredire il vigilante che potrebbe sporgere denuncia.

Tanta la rabbia domenica mattina, quando è stato scoperto l’atto vandalico. «Spero che gli autori vengano presi e puniti severamente», ha scritto sul suo profilo di Facebook il vice sindaco Fabrizio Rossi.

In piazza Duomo ci sono le telecamere di videosorveglianza e le immagini verranno date alle forze dell’ordine per individuare i responsabili.

Ora verrà presentata denuncia contro ignoti, mentre il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha pubblicato una storia sul suo profilo Instagram. «Noi lo abbiamo segnalato ma se qualcuno ha visto qualcosa me lo dica anche qui – ha detto – così acceleriamo le cose. Chi ha fatto un gesto così inutile si merita una bella sberla».

Amareggiato per quanto accaduto anche il presidente della Pro loco di Batignano, Francesco Scognamiglio, che domani sporgerà denuncia. Le statuine del presepe sono di proprietà dell’associazione che da due anni si occupa dell’allestimento del presepe.

Il presepe in piazza Duomo a Grosseto www.maremmaoggi.net
Il presepe in piazza Duomo

«Al di là del valore – dice Scognamiglio – quello che fa più male è proprio il disprezzo, lo spregio che è stato fatto a un simbolo religioso come questo. Il presepe rappresenta un fatto affettivo ed è giusto ora interrogarsi sul perché un gruppo di ragazzini, nel cuore della notte, si siano spinti così oltre da aggredire addirittura un uomo che stava lavorando».  Il presidente della pro loco di Batignano è arrivato domenica mattina a Grosseto per vedere come rimediare al danno fatto dai vandali che si sono scatenati nella notte.

«Cercheremo di risistemarlo per restituire il presepe alla città – dice – ma quello che è successo è grave: è giusto che chi ha compiuto questo atto venga punito».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati