Skip to content

Terza dose di vaccino a circa 1.000 over 80

la vaccinazione di un anziano in una Rsa

GROSSETO. Entra nel vivo la campagna per la somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid per gli over80. Dall’inizio a oggi, 11 ottobre, sono stati 159 gli anziani vaccinati nella Asl Sudest: 44 in provincia di Siena, 88 ad Arezzo, 25 a Grosseto, 2 extra Asl. Il numero supera 1.000 se si considerano anche gli ultraottantenni che avevano già ricevuto la terza dose perché fragili o ospiti di Rsa.

L’opportunità di vaccinarsi con la dose, cosiddetta ” booster” è rivolta a chi ha compiuto 80 anni, ma ha completato il primo ciclo da almeno sei mesi, secondo diverse modalità:

  • dal medico di famiglia
  • nelle farmacie che hanno fornito la propria disponibilità a effettuare il servizio
  • ai centri vaccinali dell’Asl Toscana sud est, tramite prenotazione sul portale regionale o con accesso libero

«È importante che la popolazione maggiormente a rischio sia messa nelle migliori condizioni per cogliere questa opportunità – spiega il direttore generale della Asl, Antonio D’Urso – mentre, contemporaneamente, procediamo per offrire la possibilità di vaccinarsi a chi non lo ha ancora fatto. La terza dose consente di aumentare la copertura per chi si è vaccinato ormai molti mesi fa. Partiamo ancora una volta dalla preziosa collaborazione dei medici di medicina generale, decisiva nella prima fase per raggiungere praticamente la totalità delle persone più anziane, cui si aggiungono le farmacie che hanno dato la propria disponibilità e ovviamente i nostri centri vaccinali».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati