Skip to content

Una vittima e 630 positivi in Maremma

Il comune di Sorano ha attivato un numero verde per consegne a domicilio di spesa e farmaci. Lo stesso ha fatto l’Arci provinciale
Medici e infermieri n malattie infettive Covid

GROSSETO. Il Covid ha fatto una nuova vittima, ieri 5 gennaio, un uomo che è deceduto in terapia intensiva, che porta a 241 il numero delle persone morte dall’inizio della pandemia.

Da oggi, 6 gennaio, inoltre, cambia il sistema di rilevamento dati della Asl sull’andamento della pandemia che da ora on poi è riferito all’arco temporale dalle 24 alle 24 del giorno successivo. Non più dalle 14 alle 14, ragione per cui i numeri diffusi oggi, 6 gennaio, sono quelli rilevati dalle 24 del 4 gennaio alle 24 del 5 gennaio.

Ieri la Asl ha inviato una nota spiegando che le ragioni di questa modifica sono legate al sistema informativo regionale che al momento non consente di fare rilevazioni in una fascia temporale diversa. Resta il fatto che quella diffusa oggi è una fotografia “vecchia” su ricoveri, tamponi, nuovi casi, ecc, peraltro non confrontabile con il report del 5 gennaio, perché in quel caso la Regione ha dato uno spaccato dell’andamento del Covid su 10 ore e non su 24.

La “conta” di casi e tamponi

Si riparte dunque da zero. Il 5 gennaio, i ricoveri in malattie infettive erano 42 e in rianimazione 7, fermo restando che oggi sono di nuovo aumentati. I nuovi positivi erano 630 a fronte di 3.004 tamponi, con un indice di positività del 20 per cento. Le più colpite, come al solito, le fasce di età 0-18, 19-34, 35-49, 50-64, rispettivamente con 106, 176, 144, 128 casi. Numeri che scendono, forse per l’effetto della terza dose del vaccino, tra i 65 e i 79 anni e negli over 80.

Il totale dei positivi in carico alla Asl ieri era di 1.565, con 1.735 contatti stretti in quarantena e 17 guariti.

I nuovi positivi per comune

La situazione nel territorio provinciale vede 283 nuovi positivi a Grosseto, 69 a Follonica, 34 a Pitigliano, 26 a Orbetello e a Castiglione della Pescaia, 25 a Roccastrada, 23 a Monte Argentario, 18 a Gavorrano, 13 a Castel del Piano e a Magliano in Toscana, 11 a Massa Marittima, 10 a Santa Fiora e a Scansano, 9 a Sorano, 8 a Scarlino e a Manciano, 7 a Civitella Paganico, 6 a Cinigiano e a Campagnatico, 5 a Seggiano e Arcidosso, 4 a Monterotondo, 3 a Montieri, 2 a Capalbio, Roccalbegna e Isola del Giglio, 1  Semproniano e Castell’Azzara.

Il Comune di Sorano mette a disposizione un numero verde per i positivi

I Comuni intanto si attrezzano e corrono ai ripari. A Sorano, il sindaco Pierandrea Vanni ha attivato un numero verde, l’800158500, attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13, cui possono rivolgersi i cittadini positivi al Covid per aiuti, consegna di alimentari e farmaci a domicilio, ecc.

«Il gruppo comunale di protezione civile, che presta ancora una volta la sua preziosa opera – spiega Vanni – provvederà agli opportuni contatti e alla consegna a domicilio. Si raccomanda di chiedere gli acquisti con un certo anticipo sulle necessità. 

Per quanto riguarda l’attivazione del servizio di raccolta dei rifiuti a domicilio svolto da Sei Toscana, può essere richiesta tramite lo stesso numero verde oppure l’ indirizzo di posta elettronica info@comune.sorano.gr.it che funziona anche per eventuali altre segnalazioni».

Si precisa che il numero verde, l’indirizzo mail, il sindaco, gli altri amministratori e i dipendenti comunali non sostituiscono assolutamente la Asl nelle sue funzioni, che deve assolvere nel migliore dei modi.

Un numero e tre volontari dell’Arci provinciale a sostegno dei postivi

Il numero emergenza covid dell'Arci
Il numero emergenza covid dell’Arci

Continuano anche le attività collegate a “Time To Care”, un progetto del Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale e del Dipartimento per le politiche della famiglia, con il Forum nazionale del Terzo settore.

Nell’ambito di questo progetto, in provincia di Grosseto, grazie al comitato territoriale Arci e del Circolo Arci Khorakhanè sono attivi tre volontari per aiutare le persone positive.

Le persone positive, in quarantena o in isolamento fiduciario, anziani soli o persone in stato di bisogno possono chiamare il numero 3755166008 per spesa, consegna farmaci, richieste per prenotazioni e supporto informatico.


 Non ti perdere una notizia, iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati