Skip to content

Un rigore e il FolGav travolge lo Scandicci

Lo Sicco trasforma dal dischetto e conquista tre punti preziosi per restare nella scia della capolista
Folgav-Scandicci

FOLLONICAGAVORRANO (4-3-3): Nannelli; Coccia, Ampollini, L.Bruni, Fremura; Arduini (77’ Rosini), Lo Sicco, Berardi (75’ Trovade); Rosati (63’ Giustarini), Fontana (61’ Tascini), Mugelli (94’ Del Rosso). A disp. Ombra, Grifoni, De Paolis, Francavilla. All. Bonura.

SCANDICCI (3-5-2): M.Bruni; Fiscini, Santeramo, Francalanci; Marini, Mariani, Burato (75’ Imbrenda), Tacconi, Frascadore (69’ Gianneschi); Saccardi, Vanni. A disp. Danese, Edu Mengue, Gianassi, Sinigallo, Hoxhaj, Grillo, Corsi,. All. Rigucci.

ARBITRO: Marra di Mantova; ass.ti Lusetti di Reggio Emilia, Amoroso di Piacenza.

RETE: 21’ rig. Fabrizio Lo Sicco (FG).

NOTE: recupero pt 3’, st 5’; angoli 3-5, ammoniti: Santeramo, Fontana, Ampollini, Ficini, Burato, Rosati, Frascadore.

GAVORRANO. Non si ferma il Folgav: nell’anticipo della 12° giornata i biancorossoblù di Marco Bonura stendono lo Scandicci per 1-0 e rimangono in scia alla capolista San Donato Tavarnelle che ha liquidato per 3-1 il Tiferno Lerchi. A decidere il match il rigore di Fabrizio Lo Sicco. Il prato del Malserivisi-Matteini si presenta in buone condizioni, anche se allentato dalle abbondanti piogge dei giorni scorsi. Squadre annunciate: nel FolGav fuori Dierna per squalifica, in panchina Grifoni, Tascini e Giustarini. Nello Scandicci dell’ex Rigucci, sugli esterni nel 3-5-2 Marini e Frascadore, davanti alla difesa capitan Burato e in avanti l’ex Vanni perno centrale.

Cronaca primo tempo

Al 7’ prima azione del FolGav. Berardi serve Coccia che entra in area e conclude, Michelangelo Bruni para e spedisce in angolo. Sul secondo corner consecutivo Lo Sicco per Ampollini e ancora deviazione in angolo.

Al 15’ fuga di Fremura a sinistra e cross respinto dalla difesa: Mugelli si coordina ma spara addosso ancora ad un difensore che si immola.

Al 19’ si vede lo Scandicci: da fuori Saccardi largo.

Al 20’ l’azione che porta al rigore del vantaggio. Ampollini dalla sua metà campo calcia lungo per lo scatto di Fontana che entra in area inseguito da Santeramo che poi gli frana addosso. Per l’arbitro Marra di Mantova nessun dubbio sul rigore e ammonizione anche per il difensore fiorentino. Dal dischetto dopo le proteste, al 21’, Lo Sicco infila di forza alla destra del portiere.

Al 31’ Burato mette in mezzo la punizione, Vanni di testa gira alto.

Cronaca secondo tempo

Nessun cambio e si riparte.

Al 51’ Mariani da destra calcia una punizione a giro sul secondo palo, ma sul colpo di testa e rete il gol viene annullato per fuorigioco.

Al 54’ ci prova Mugelli di testa, fuori.

Al 55’ cross di Rosati da destra, Berardi a centro area di testa tra le braccia del portiere.

Poi girandola di cambi ma il risultato non cambia, con i maremmani che resistono allo Scandicci e portano a casa i tre punti facendo felice il patron, l’ingegner Luigi Mansi per il suo compleanno.

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected