Skip to content

Un Natale ricco di eventi a Scarlino

Da mercoledì 8 dicembre si accende il Natale a Scarlino. Tante iniziative per tutte le età
Una veduta di Scarlino

SCARLINO. A Scarlino è di nuovo #NataleInsieme. Il Comune e l’associazione Scarlino Outdoor hanno organizzato un programma natalizio con tanti eventi per tutte le età: il calendario nasce grazie al contributo di molti cittadini, del rione Zona Nuova del Carnevale follonichese, di Scarlinopolis e dei Musei di Scarlino. Una collaborazione importante è arrivata anche dalla parrocchia scarlinese.

«Come lo scorso anno – spiegano la sindaca Francesca Travison e l’assessora al turismo Silvia Travison – l’amministrazione comunale ha fatto da collante tra molte realtà del territorio: un grande aiuto come nel 2020 è arrivato direttamente dagli scarlinesi, un gruppo che si è unito per creare l’atmosfera natalizia nel nostro Comune. I volontari hanno allestito gli alberi di Natale in tutto il territorio comunale. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno preso parte all’organizzazione: anche stavolta il senso di comunità si è fatto sentire in molti dei nostri concittadini».

Tutti gli appuntamenti in programma

La rassegna prende il via mercoledì 8 dicembre con l’inaugurazione alle 16.30 del presepe in via Belvedere (zona 167, Scarlino) e l’accensione dell’albero di Natale e delle luminarie alle 17 in piazza Garibaldi (Scarlino).

Sabato 11 dicembre ancora un appuntamento al Centro di documentazione Riccardo Francovich (Scarlino): alle 15 è in programma il laboratorio per famiglie dedicato alla Tavola nel Medioevo e dopo sarà possibile gustare la merenda proposta da Slow Food (per informazioni e prenotazioni: info@pastexperience.it – 0565 1766345). Alle 21 in sala consiliare (piazza Garibaldi, Scarlino) l’evento “La voce di Robert Right”, una presentazione con l’autore Sacha Naspini a cura di Giacomo Moscato e Claudia Dondoli.

Domenica 12 dicembre tutti a passeggio nel borgo con l’associazione Scarlino Outdoor che guiderà i partecipanti tra le vie e i musei scarlinesi. Alle 16 spazio al teatro con lo spettacolo della compagnia “I teatranti”, “Basta che sian di fori”, alla sala Auser del Puntone (via Poggio Spedaletto). Alle 16.30 saranno protagonisti i bambini con l’apertura del Villaggio degli elfi e l’arrivo di Babbo Natale nell’atrio del palazzo comunale (piazza Martiri d’Istia, Scarlino). Alle 17.30 alla chiesa di San Martino (Scarlino) è in programma il concerto del “Leopoldo gospel choir” diretto da Rossano Gasperini.

Sabato 18 dicembre alle 14.30 il calendario propone l’inaugurazione della mostra artigianale in via Roma e piazza Garibaldi (Scarlino) e l’apertura del Villaggio degli elfi nel palazzo comunale con Babbo Natale, mentre alle 15 al Centro di documentazione del territorio Riccardo Francovich (Scarlino) si terrà il laboratorio dedicato al drago degli Appiani “Un drago sull’albero!” con la merenda proposta da Slow Food (per informazioni e prenotazioni: info@pastexperience.it – 0565 1766345). Alle 16.30 gli attori di Scarlinopolis proporranno alcune letture tratte dalle poesie di Gianni Rodari in piazza Garibaldi (Scarlino). Ancora sport con la passeggiata in bicicletta vestiti da Babbo Natale, organizzata dall’associazione Scarlino Outdoor

Domenica 19 dicembre: il ritrovo è alle 10 in piazza Agresti a Scarlino Scalo. I bikers percorreranno gli argini, per arrivare al Museo Maps al Puntone che per l’occasione sarà aperto al pubblico. All’arrivo, in collaborazione con il “Paniere-Bar il Puntone”, verrà offerta una cioccolata calda a tutti i partecipanti. Alle 14.30 tornano il Villaggio degli elfi con Babbo Natale nel palazzo comunale e la mostra artigianale nel borgo. Alle 21 nelle sale della Biblioteca Mariotti (via Citerni, Scarlino) l’attore Giacomo Moscato sarà protagonista di “Re Artù”.

Giovedì 23 dicembre un pomeriggio dedicato ai bambini all’Auser del Puntone con la proiezione di un film di Natale e i laboratori.

Domenica 4 gennaio nella chiesa Madonna delle Grazie (via Mariotti, 1, Scarlino Scalo) è in programma il concerto della Filarmonica Giacomo Puccini.

Per gli eventi al chiuso occorre avere il Green pass.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati