Skip to content

Un dottore per l’Atletico Grosseto 2015

Simone Schiavo, rigorista con 9 gol all’attivo, presto dovrà lasciare la squadra: «Abbiamo fatto un bellissimo lavoro»
Simone Schiavo
Simone Schiavo in azione

di Giancarlo Mallarini

GROSSETO. Gioca con il numero 6, ha licenza di avanzare al momento giusto, è il rigorista ufficiale dell’Atletico Grosseto 2015, ha segnato 9 reti, in campo corre con  eleganza, ha il dono di intuire dove arriverà la palla. Simone Schiavo non è solo questo. In tasca ha la laurea in “Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare” firmata a Siena. «Fino a gennaio sarò presente nel gruppo, poi mi dovrò trasferire a Milano dove continuerò gli studi. È chiaro che mi dispiace. Ma questo distacco dalla squadra, dal gruppo, da mister De Blasi significa che apro una nuova parentesi della mia vita per la quale ho studiato e sacrificato. Ho la speranza e il desiderio di poter ritornare qualche volta a divertirmi sul campo, vedremo».

Simone, come tanti altri nello spogliatoio granata, si è aperto la strada del futuro, che non coincide con il calcio. «Giocare, da sempre, mi appassiona, mi diverte e coinvolge – dice – Cercherò di staccarmi dallo spogliatoio con la massima serenità possibile».

Una battuta sul campionato. «Sono soddisfatto del mio rendimento e del cammino della squadra. Ora siamo terzi pur perdendo qualche punto di troppo. Dei miei 9 gol diversi sono arrivati dal dischetto, anche se qualche volta sbaglio. Questo non mi impedisce poi di riprovarci senza timori». Il finale è ironico: «Con 9 reti credo di essere in testa alla classifica marcatori anche se manca l’ufficialità. In Terza tutto appare tra la nebbia».

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati