Skip to content

Trovato con 172 piante di marijuana, patteggia

L’uomo, 55 anni, si prendeva cura del terreno insieme al proprietario: il giudice ha disposto un anno e due mesi di pena e 5.800 euro di multa
I carabinieri con la marijuana
I carabinieri con la marijuana

ROCCALBEGNA. Aveva realizzato un sistema di irrigazione automatica che gli permetteva di non dover andare ogni giorno in un terreno a Niccioleto, nel comune di Roccalbegna vicino a Cana, per annaffiare le piante. Piante di marijuana che crescevano rigogliose e che, quando sono intervenuti i carabinieri lo scorso luglio, erano arrivate già a due metri di altezza.

Insieme al proprietario del terreno, lo scorso luglio fu arrestato anche un grossetano di 55 anni, che, secondo i militari, si prendeva cura della piantagione di marijuana di Roccalbegna. Difeso dall’avvocato Paolo ValianiEmilio Santucci ha patteggiato una pena a un anno e 5 mesi e 5.800 euro di multa di fronte al giudice Adolfo Di Zenzo.

Quando i carabinieri andarono a controllare il terreno, si accorsero che erano state installate anche delle fototrappole per sorprendere eventuali accessi indesiderati nella piantagione.

Santucci, dopo l’arresto, doveva osservare l’obbligo di dimora. Ora, con la sospensione della condanna, è tornato libero.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati