Skip to content

Trasferta impossibile mercoledì per il Grifone a Modena

I biancorossi affrontano alle 18 al “Braglia” una delle due regine del girone B
L’esterno destro Alessandro Raimo (foto Noemy Lettieri – Us Grosseto 1912)

GROSSETO. Per L’Us Grosseto inizia mercoledì la fase discendente della stagione, con una trasferta terribile sul campo della capolista Modena(calcio d’inizio alle 18), una formazione che mettendo insieme una serie impressionante di vittorie consecutive, ben 11 (l’ultimo stop  all’ottava giornata contro il Montevarchi) è riuscita ad agganciare la Reggiana in testa alla classifica del girone B. I canarini, nella gara inaugurale vennero fermati sullo 0-0 da un Grifone bellissimo, che avrebbe forse anche meritato di portare a casa i tre punti. Gli emiliani, però, dopo tre pareggi iniziali e due sconfitte in otto partite, sono partiti e non si sono più fermati, mentre i biancorossi, dopo aver fermato anche la Reggiana, sono precipitati in fondo alla classifica, penultimi e con il triste primato di essere la squadra che ha segnato meno reti nei campionati professionistici italiani, appena undici.

La bella impresa e lo 0-0 di Lucca avevano lasciato intravedere uno spiraglio di luce in un periodo buio, ma l’Olbia, vincendo oltre i propri meriti, ha gettato i maremmani nella più assoluta disperazione. A Modena si cercherà di limitare i danni, di firmare un’altra impresa, prima di presentarsi alla sfida del 9 gennaio allo Zecchini contro la Pistoiese con un organico diverso, più adatto per provare a rimanere in categoria. Una salvezza che sarebbe fondamentale anche per il futuro, perché dal prossimo anno inizierà una rivoluzione nel calcio professionistico, che porterà ad una drastica riduzione delle squadre in serie C.

Mister Magrini, privo del vice David Stefani fermato per una giornata dopo l’espulsione di domenica scorsa, rispetto all’ultima disgraziata partita contro l’Olbia dovrà fare a meno di Gianluca Piccoli, probabilmente il migliore prima dell’infortunio, e di Emiliano Fratini, squalificato per un turno dopo quinta ammonizione, ma recupera l’esterno sinistro Francesco Semeraro.

I venti convocati: Barosi, Fallani; Ciolli, Gorelli, Raimo, Salvi, Semeraro, Siniega, Tiberi, Verduci; Artioli, Cretella, Ghisolfi, Serena, Vrdoljak;  Arras, Boccardi, De Silvestro, Moscati, Scaffidi.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati