Skip to content

Tornano i turisti stranieri a Massa Marittima

Tedeschi, francesi, olandesi ma soprattutto italiani: le presenze sono aumentate rispetto all’anno scorso, si riparte dopo la pandemia
Turisti a Massa Marittima
Turisti a Massa Marittima

MASSA MARITTIMA. Segnali positivi di ripartenza del turismo nel comune di Massa Marittima secondo i dati raccolti da giugno a ottobre dall’Ufficio turistico della Città del Balestro. «Una situazione ancora lontana dalla normalità pre-pandemia – dice Irene Marconi, assessore comunale al Turismo – ma i numeri sono confortanti considerando che i visitatori entrati in contatto con il nostro ufficio turistico sono cresciuti notevolmente passando dai 4.543 dello scorso anno ai 7.704 del 2021 (da giugno a ottobre)».

Il trend è positivo, nonostante i dati risentano ancora delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria, con i due più importanti eventi del territorio che anche quest’anno non abbiamo potuto realizzare per ragioni di sicurezza:  Lirica in Piazza e il Balestro del Girifalco.

Massa Marittima ha comunque garantito un’estate e un autunno ricchissimi di eventi e questo ha contribuito ai numeri che confermano l’impressione che a Massa Marittima c’è stato un deciso aumento dei turisti in città, e di una buona tenuta anche nei mesi di settembre e ottobre.

«Si tratta di un punto di partenza interessante su cui lavorare per il futuro – dice l’assessora al Turismo – con l’auspicio di aver ormai superato l’emergenza sanitaria».

I numeri dell’estate

I dati raccolti ed elaborati dall’ufficio turistico mettono in evidenza che i turisti che hanno visitato Massa Marittima nel 2021 sono ancora soprattutto italiani (70,6%), a cui si aggiungono i visitatori di lingua tedesca (18,8%) e di lingua francese (4,2%). Tra le altre nazionalità (6,4%) la più rappresentata è quella olandese.

Nel 2021, con l’allentamento delle restrizioni Covid, si è visto un piccolo incremento di stranieri rispetto allo stesso periodo del 2020, per lo più di lingua tedesca, cosa che conferma l’affermarsi del principale mercato di riferimento di Massa Marittima. Vista l’alta affluenza è stato difficile profilare i visitatori per fascia di età, l’impressione, tuttavia, è che l’età media di chi si rivolge al centro informazioni turistiche sia tra i 50 e i 60 anni.

Quest’anno probabilmente grazie al progetto “Massa-Kids” e alle altre iniziative promosse per i bambini, c’è stato un incremento di giovani coppie con figli piccoli. Il progetto “Massa – Kids” è stato accolto con grande entusiasmo non solo dai piccoli visitatori e dalle famiglie, ma anche dai commercianti che hanno partecipato numerosi mettendo a disposizione i premi per i ragazzi.

I visitatori hanno apprezzato molto l’orario continuato alla Cattedrale e alla Torre dell’Orologio. Apprezzamenti positivi sono arrivati dai turisti e dalla cittadinanza sulla nuova location dell’Ufficio Turistico, nella piazza principale, ben in vista e facilmente fruibile. Gradite molto anche le attività periodiche proposte dai Musei, con la possibilità di prenotare molti eventi direttamente presso l’Ufficio Turistico ed il supporto dell’Ufficio turistico nella ricerca di sistemazioni alberghiere, soprattutto nel periodo di altissima stagione.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati