Skip to content

Terza, l’Atletico Grosseto piega il Braccagni (3-2)

Sfida vissuta tra emozioni da Terza categoria su un palcoscenico sferzato dal vento e dal freddo. Decide Schiavo su rigore
Atletico Grosseto - Braccagni

di Giancarlo Mallarini

Atletico Grosseto 2015 – Braccagni 3-2 (0-2)

ATLETICO GROSSETO 2015: Capasso, Urru, Mallarini, Guido, Moretti, Schiavo, Marra, Chiodi, S. Caruso, Spuma, Merkoqi. A disposizione: Mido, Lavini, P. Caruso, Saccà, Tarantino. Allenatore: Paolo De Blasi.

BRACCAGNI: Maccaruccia, Bargagli, Kryeziu, Chiari, Borrelli, Magenes, Intilla, De Masi, Camara, Ombronelli, Chechi. A disposizione: Ottaviani, Brizzi, Cittadini, Curatolo, Khemais, Messeri, Incandela, Batelli. Allenatore: Giovanni Lorenzetti.

ARBITRO: Leonardo Giuliarini di Grosseto.

RETI: 9′ Chechi, 29′ Camara, 10′ st Schiavo (rig.), 26′ st Magenes (aut.), 36′ st Schiavo (rig.).

NOTE: campo in discrete condizioni, vento forte e freddo. Espulsi: Capasso al 2′ per fallo da ultimo uomo, De Masi al 5′ st per doppia ammonizione. Ammoniti: Maccaruccia, Magenes, Ombronelli, Urru, Marra, S. Caruso. Calci d’angolo 2-1 per il Braccagni. Recupero: 5′ + 4′.

GROSSETO. L’Atletico Grosseto riesce a piegare il Braccagni (3-2 il finale) dopo novantanove minuti intensi, tirati, agonisticamente validi. Sfida vissuta tra emozioni da Terza categoria su un palcoscenico sferzato dal vento e dal freddo. I granata hanno prima conosciuto l’inferno travestito da cartellino rosso per il portiere Capasso dopo soli 2′, poi sono caduti nel baratro scavato dal raddoppio avversario, hanno sbandato e rischiato ancora sotto le avanzate dei verdi ordinati e capaci di fare quadrato al centro spegnendo ogni velleità di Schiavo e compagni. Quindi il riposo.

Paolo De Blasi, Atletico Grosseto
Paolo De Blasi, Atletico Grosseto

Nella ripresa il Braccagni ha perso De Masi per doppia ammonizione, l’Atletico si è riorganizzato cominciando a spingere con maggior ordine e razionalità accorciando con Schiavo su rigore, pareggiando su autorete e, infine, capovolgendo le sorti di una gara spinosa quanto difficile con Schiavo ancora dal dischetto. Il risultato appaga gli uomini di De Blasi soprattutto sul piano della determinazione con cui la squadra ha saputo fare muro agli episodi negativi riuscendo ad afferrare 3 punti che a metà partita sembravano una vera chimera. Il Braccagni non ha saputo reggere il doppio vantaggio, ha sprecato occasioni importanti non riuscendo, in definitiva, a chiudere l’incontro.

La cronaca. Al 2′ Capasso esce a valanga al limite su Camara lanciato a rete, è rosso diretto per il portiere. Rimasto in 10 (esce Merkoqi) l’Atletico è scosso e senza bussola. Questo porta al gol di Chechi al 9′ (0-1). Le uniche reazioni granata al 13′ con la punizione di Mallarini bloccata da Maccaruccia e il tiro parato a Marra al 14′. Quindi è solo Braccagni con l’Atletico congelato non solo dalla temperatura. Il raddoppio è la naturale conseguenza della situazione: cross dalla destra di Cittadini, al centro arriva Camara il cui colpo di testa è letale per Tarantino (0-2). Sull’onda dell’entusiasmo il Braccagni è pericoloso al 33′. Borrelli e soci fanno densità tra i reparti, sono decisi e padroni del campo. Al 48′ è Chiari ad andare molto vicino alla terza rete. Poi il riposo.

Ripresa.

Giovanni Lorenzetti, Braccagni
Giovanni Lorenzetti, Braccagni

Al 5′ De Masi riceve il secondo giallo, espulsione e parità numerica in campo. L’Atletico raccoglie forze fisiche e mentali iniziando ad alzare il baricentro. E’ il 10′ quando Maccarucci è falloso in area, rigore. Batte Schiavo, che accorcia il divario (1-2). Il Braccagni non molla costringendo Tarantino ad un grande intervento per deviare un pallone insidiosissimo (12′) destinato all’incrocio. Si entra in un periodo di sostanziale equilibrio rotto al 26′ dall’autorete di Magenes entrato in scivolata nell’area piccola su un traversone rasoterra (2-2). L’Atletico adesso ci crede, il Braccagni va in modalità disordine. Al 36′ Maccaruccia è falloso su Caruso, altro penalty. Schiavo è freddo dal dischetto e il 3-2 è realtà.


TUTTI GLI ARTICOLI SULLA TERZA CATEGORIA


 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati