Skip to content

Sorpreso a caccia con un richiamo illegale, denunciato

L’uomo aveva un telecomando nella tasca della giacca: lo ha azionato involontariamente quando sono arrivati i carabinieri
I carabinieri forestali della stazione di Orbetello
I carabinieri forestali della stazione di Orbetello

ORBETELLO. Era arrivato dalla provincia di Lucca per cacciare gli uccelli migratori a Orbetello quando si è imbattuto in una pattuglia dei carabinieri forestali della stazione di Orbetello che si sono accorti che il cacciatore stava utilizzando un metodo per nulla lecito per richiamare gli uccelli.

Il cacciatore  si era infatti appostato in una zona boschiva alla Barca del Grazzi, sfruttando un riparo, temporaneo, da dove comandava un richiamo elettroacustico, parzialmente nascosto dalla vegetazione. Il richiamo era già stato individuato dai militari: ma proprio in quel momento, il cacciatore lo ha azionato. L’uomo aveva con sé un telecomando, ben nascosto nel taschino della propria giacca, da cui faceva partire il richiamo. I carabinieri forestali hanno quindi s sequestrato il richiamo elettroacustico e il fucile semiautomatico calibro 20 del cacciatore che è stato denunciato all’autorità giudiziaria per esercizio della caccia con mezzi non consentiti.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati