Skip to content

Sole 24 Ore: ambiente e cultura ok, gli assessori esultano

Simona Petrucci: «Tutti gli indici sono in crescita». Luca Agresti: «Questo ci aiuterà anche nella candidatura a capitale della cultura»
Luca Agresti e Simona Petrucci - maremmaoggi.net
Luca Agresti e Simona Petrucci

GROSSETO. L’indagine annuale sulla qualità della vita del Sole 24 Ore disegna una Grosseto con luci e ombre. Se l’economia crolla, precipitando dalla 16esima alla 86esima posizione, ci sono due settori nei quali la Maremma, e Grosseto in particolare, hanno una posizione molto buona, come la cultura, o hanno guadagnato molti punti, come l’ambiente.

Logica la soddisfazione degli assessori di settore, Simona Petrucci per l’ambiente e Luca Agresti per la cultura.

Simona Petrucci: «Un passo alla volta, ma miglioramenti costanti»

Simona Petrucci guida l’ambiente dal 2016 ed è stata riconfermata nella giunta attuale: «Devo fare una premessa, queste classifiche non mi convincono fino in fondo. Qualche tempo fa per la qualità dell’aria eravamo in fondo all’Italia, oggi siamo quinti. Ne sono felice, perché da noi la qualità è decisamente migliore che altrove, ma non capiscono come i dati possano variare in pochi mesi. Forse dipende da come si leggono? Ma una cosa è certa: tutti gli indici del settore sono in miglioramento. Per esempio abbiamo fatto un grosso balzo in avanti nelle piste ciclabili».

Anche sulla differenziata i numeri non tornano fino in fondo, ma i numeri sono comunque in crescita costante: «Il Sole ci dà al 43,7, la Regione certifica il 44,3. Poca differenza, ma comunque dati diversi. Al di là di questo, la città è grande, i progressi si fanno in modo lento, perché per fare bene la differenziata serve un’educazione ambientale che la gente acquisisce con il tempo. Certo è che chiuderemo l’anno con una media del 54% e a novembre siamo arrivati al 59,7%. Quindi la strada è tracciata, anche se c’è ancora molto da fare».

Luca Agresti: «Questo ci aiuterà anche per la capitale della Cultura 2024»

Anche Luca Agresti guida la cultura dal 2016. E l’ottava posizione in Italia gli dà una grande soddisfazione: «Sono davvero contento, sarà anche un viatico per la nostra candidatura a capitale della Cultura che presenteremo il 16. Un successo davvero prezioso dell’Amministrazione Vivarelli Colonna, risultato del lavoro dei tanti professionisti che operano per la crescita del territorio. Un risultato da festeggiare e per il quale voglio ringraziare tutto il mondo artistico-culturale del nostro comune, una realtà ricca e sempre in crescita, che sono fiero di rappresentare».

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati