Skip to content

Si uccide a 37 anni, indagine interna dell’Asl

Da una prima preliminare ricostruzione dei fatti, il comportamento dei sanitari «risultano professionalmente corretti»
Ambulanza e polizia municipale
Ambulanza e polizia municipale sul posto

GROSSETO. Sul caso del suicidio della donna di 37 anni, per il quale il magistrato ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche, interviene anche l’Asl, che ha avviato un’indagine interna.

Questo il comunicato dell’azienda sanitaria.

«In merito al caso della persona che è deceduta la notte di giovedì scorso, precipitando dalla propria abitazione, la Asl Toscana sud est ha avviato un’indagine interna. Da una prima preliminare ricostruzione dei fatti, il comportamento e le procedure messe in atto dai sanitari che hanno preso in carico la paziente al Pronto soccorso dell’ospedale Misericordia risultano professionalmente corretti. L’azienda partecipa al dolore della famiglia ed esprime il più sentito cordoglio».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati