Skip to content

Si gettano in acqua per salvare il cane rischiando la vita

Sono stati salvati dalla guardia costiera che li ha soccorsi e portati a terra: oltre alle temperature rigide c’erano onde di 4 metri
La motovedetta della guardia costiera
La motovedetta Sar

PORTO SANTO STEFANO. In tre si sono gettati in mare, nonostante il freddo, il vento e la pioggia per salvare un cane che era precipitato dalla scogliera a Cala Bove. Per fortuna era rimasta terra una quarta persona che, vedendo i tre non fare ritorno, ha dato subito l’allarme alla guardia costiera.

I tre amici infatti non riuscivano a tornare a terra: erano rimasti in balia delle onde e avrebbero rischiato la vita a causa delle temperature rigide di questi giorni.

Non appena ricevuta la richiesta d’intervento, la sala operativa della guardia costiera ha disposto l’invio in zona della motovedetta S.A.R. che, dopo circa mezz’ora dalla chiamata, ha individuato e tratto in salvo i tre uomini in  difficoltà, mentre il cane è riuscito a portarsi in salvo guadagnando la costa da solo.

I malcapitati, recuperati a bordo della motovedetta e trasportati in porto, fortunatamente non hanno riportato lesioni o traumi ma, considerata la temperatura fredda delle acque, nelle quali sono rimasti per oltre trenta minuti, sono stati successivamente affidati alle cure del personale del 118 .

L’intervento degli uomini della Guardia Costiera è stato assolutamente provvidenziale:  il mare era particolarmente agitato e le onde di quattro metri che frangevano sugli scogli, avrebbero potuto travolgere i tre che non riuscivano a tornare a terra.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati