Skip to content

Serie D, il FolGav non fa sconti al Cascina

Al Malservisi-Matteini i rigori di Lo Sicco e Rosati fissano il 2-0: i biancorossoblù partono con il piede giusto
Un'immagine della gara Folgav-Cascina
Un’immagine della prima gara Folgav-Cascina

FOLLONICA GAVORRANO (4-3-3): Ombra, Grifoni, Bruni, Dierna (77’ Tascini), Fremura; Trovade, Lo Sicco, Arduini (70’ Rosini); Rosati (73’ Giustarini), Mugelli (88’ Giannini), Fontana (77’ Ampollini). A disp.: Nannelli, Del Rosso, Farini, De Paolis. All. Marco Bonura.

CASCINA (5-3-2): Biggeri; Zaccagnini (73’ Bertolini), Franceschi, Pezzati, Fatticcioni, Puleo (77’ Naldini); Arapi, Geroni, Malanchi (77’ Casanova); Marabese, Giani. A disp.: Rizzato, Rossi, Balleri, Campigli, Pruneti, Silvano. All. Luca Polzella.

ARBITRO: Caruso di Viterbo, assissenti Brizzi di Aprilia, Dattilo di Roma1.

RETI: 50’ rig. Lo Sicco (FG), 69’ rig. Rosati (FG).

Note: spettatori 100 circa, rec. pt 1’, st 5’; angoli 4-4; ammoniti: Lo Sicco, Dierna, Fremura, Malanchi, Zaccagnini, Pezzati, Franceschi.

BAGNO DI GAVORRANO. Inizia col piede giusto il campionato il Follonica Gavorrano targato Bonura. Al Malservisi-Matteini i biancorossoblù stendono con due rigori il Cascina. Gara non bella, con i nerazzurri pisani scesi in Maremma con il chiaro intento di non prenderle, obiettivo raggiunto nella prima frazione.

Nella ripresa un’intuizione di capitan Dierna, che dopo 4’ si procura il primo rigore, fallo ingenuo da dietro di Fatticcioni, spiana ad un implacabile Lo Sicco la via dell’1-0 con il tiro che spiazza Biggeri. I biancorossoblù hanno poi preso coraggio, con il Cascina che cerando di recuperare ha lasciato spazi. Mugelli, ben lanciato da Lo Sicco, ha costretto Franceschi nuovamente al fallo in area: Rosati ha spiazzato Biggeri per il 2-0 finale. Poi quasi accademia, con i tanti cambi e i minerari che potevano anche allungare nel punteggio.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati