Skip to content

Schianto sull’Aurelia, sequestrato il guard rail

Secondo i rilievi della polizia stradale, il dispositivo non sarebbe a norma: nuove verifiche sulla conformità
Il guard rail sotto sequestro
Il guard rail posto sotto sequestro

ORBETELLO. Il guard rail contro il quale si è schiantata l’auto sulla quale viaggiavano due ragazzi di 20 e 16 anni di Orbetello è stato posto sotto sequestro su indicazione del sostituto procuratore Federico Falco che sta coordinando le indagini della polizia stradale sul terribile incidente del 12 novembre.

Questa mattina, venerdì 19 novembre, la polizia stradale di Orbetello insieme agli agenti di Grosseto, sono tornati sull’Aurelia dov’è avvenuto il terribile schianto.

Dubbi sulla conformità

Qualche giorno fa la polizia stradale di Orbetello era tornata sul luogo dell’incidente per un sopralluogo e aveva posto la propria attenzione proprio sul guard-rail oltre che sulla valutazione del fondo stradale dell’Aurelia, nel tratto subito prima dello svincolo di Fonteblanda, dove l’auto con a bordo i due ragazzi è uscita di strada.

Secondo i rilievi degli agenti, quel guard-rail non sarebbe a norma: dopo l’impatto con l’auto, che è praticamente salita sopra al dispositivo di protezione, il guard-rail è entrato dentro all’abitacolo attraversandola da cima a fondo.

Questa mattina il personale della stradale era con quello dell’Anas sull’Aurelia per mettere i sigilli al guard – rail.

Dimesso il ragazzo, la sedicenne è stabile

Il ventenne che era alla guida dell’auto, qualche giorno fa ha potuto lasciare le Scotte dov’era stato ricoverato dopo il terribile incidente avvenuto sull’Aurelia. Le sue condizioni non avevano destato preoccupazione nei sanitari. La sedicenne invece è ancora grave. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati