Skip to content

Rivoluzione Gea, due tecnici sono meglio di uno

La coppia Marco Santolamazza e Luca Faragli sostituisce Pablo Crudeli, che lascia la panchina, per motivi personali
Marco Santolamazza e Luca Faragli

GROSSETO. Cambio alla guida della squadra di serie D della Gea Basketball Grosseto. La coppia Marco Santolamazza (ex capitano e grande tiratore da 3) e Luca Faragli (anche lui ottimo ex giocatore biancorosso) sostituisce Pablo Crudeli, che lascia la panchina, per motivi personali, dopo un incontro con il presidente David Furi.

Luca Faragli in maglia Gea
Luca Faragli in maglia Gea

Il tecnico argentino, protagonista della promozione del quintetto biancorosso dalla D alla serie C Silver, prima di un passo indietro a causa della pandemia, rimarrà comunque allenatore delle due formazioni under 13.

Il 2022 si è insomma aperto con una rivoluzione nella Gea.

Due tecnici in panchina per la Gea

Il presidente David Furi ha deciso di puntare fortemente sulla coppia formata da Faragli e Santolamazza; i due tecnici continueranno a guidare rispettivamente le formazioni partecipanti alla serie B femminile e alla Prima divisione. Una soluzione interna soppesata e funzionale per l’esperienza e la conoscenza delle due figure nei confronti del gruppo e della società. I due allenatori sono stati presentati alla squadra e riprenderanno l’attività sportiva da martedì 11 gennaio.

«Il nostro obiettivo – dice il presidente David Furi – è proseguire la crescita dei ragazzi di Grosseto. Abbiamo anche pensato a mettere in mano la squadra ad un tecnico da fuori Grosseto ma con l’ambientamento e la conoscenza del gruppo sarebbe finita la stagione, Abbiamo preferito la soluzione interna, con due tecnici, ex giocatori, che conoscono l’ambiente e potranno proseguire il lavoro di Pablo Crudeli, che viene sostituito con la Gea al secondo posto in classifica a due punti dal vertice».

«Con questa mossa – prosegue Furi – la Gea vuole proseguire il rinnovamento della prima squadra. I ragazzi che hanno avuto poco spazio fino ad ora avranno un minutaggio maggiore, con l’intento di farli crescere. Mi aspetto che con Marco e Luca, due bravissime persone, in panchina, Grosseto continui a giocare con il cuore per rimanere ai vertici della categoria».


Non ti perdere una notizia, iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati