Skip to content

Le ragazze di Faragli al test di Pisa

Basket serie B, cinque delle atlete più esperte hanno lasciato la Gea: martedì 5 ottobre il debutto sul parquet
Chiara Cazzuola
Chiara Cazzuola in azione

GROSSETO. Ultimo test precampionato, martedì 4 ottobre, sul campo di Pisa, per la formazione femminile della Gea Basketball Grosseto, che nel fine settimana debutterà nel torneo di serie B sul parquet del Le Mura Springs Lucca. La compagine allenata da Luca Faragli si presenterà al via con un organico rivoluzionato rispetto a qualche settimana fa, dopo il terremoto causato dall’improvviso forfait di cinque giocatrici, per vari motivi.

Hanno deciso di appendere le scarpette al chiodo Elena Furi, Giulia Camarri, Francesca Benedetti, Chiara Camarri e Maddalena Masini. In sostanza le atlete più esperte, che meglio avrebbero saputo affrontare l’impegnativo campionato di serie B. Un fulmine a ciel sereno, che ha messo in evidente difficoltà sia l’allenatore Luca Faragli che il presidente David Furi.

«Non mi aspettavo sinceramente una decisione simile e di così tante atlete – dice il presidente David Furi – Rispetto le mie ragazze, che ringrazio per quello che mi hanno dato in questi anni, ma un abbandono all’ultimo momento ci ha messo in crisi. Stiamo cercando dei rinforzi, almeno un paio, per allungare una rosa composta al momento da sette seniores e quattro giovanissime. Non abbiamo ancora trovato niente, anche per il fatto che Grosseto è geograficamente distante dalle piazze in cui si gioca a pallacanestro. Aspettiamo un attimo e vediamo cosa succede».

La Gea prosegue intanto la preparazione. Nell’amichevole con la squadra di serie C di Pisa ci sarà una verifica della condizione delle ragazze che scenderanno in campo a Lucca.

La rosa a disposizione di Faragli: Chiara Cazzuola, Sarah Tamberi, Federica Simonelli, Bianca Bellocchio, Rachele Di Stano, Fabiana Nermettini, Myriam Perillo, Teresa Vallini, Giulia Faragli, Clara Nunziatini, Chiara De Michele, Erika Lambardi.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati